Navily Nautica Glem
Condividi questa pagina
Invia ad un amico

Fastmount

Nautica - Prove 2012

In primo piano

MARINATOUR - MARINA DI CARLOFORTE
Classe ed eleganza, gentilezza, efficienza, sicurezza e pulizia sono i valori che guidano l’attività della marina

AQUATICA MARINA&YACHT SERVICES
Porto Turistico e posti barca ad Alghero

FALBAN
Produzione distribuzione accessori nautici

FORZATRE
Charter e noleggio barche in tutto il mondo

Altri inserzionisti...

Seguici su Facebook


IMPRESSIONE DI NAVIGAZIONE

Articolo estratto dall'archivio di migliaia di prove di barche effettuate da Nautica in quasi 50 anni di attività

Prove di navigazione

Si ricorda che il modello oggetto di questa prova potrebbe essere fuori produzione mentre il prezzo, se presente, si riferisce al momento della pubblicazione dell'articolo sulla rivista

Per eventuali informazioni aggiornate sul modello in prova nonché su tutti gli altri modelli prodotti dal medesimo cantiere vi rimandiamo al nostro
ANNUARIO
DELLA NAUTICA

Testo e foto di Antonio Bignami


Cantieri Posillipo Rizzardi
TECHNEMA 80

Cantieri Posillipo Rizzardi, Technema 80

Il Technema 80 è un motoryacht che rappresenta in maniera straordinaria non solo la capacità di coniugare in maniera perfetta eleganza e razionalità, ergonomia e styling, prestazioni e manovrabilità, ma soprattutto la capacità di trovare un perfetto rapporto tra la tradizione di un cantiere famoso (Posillipo) e le energie innovative di un cantiere che ha "assimilato" e migliorato i plus di cui sopra (Rizzardi). La simbiosi tra questi due nomi del diportismo italiano, che non hanno certo bisogno di presentazioni, e la proficua collaborazione con designer di fama come Tommaso Spadolini e Zuccon International Project, hanno fornito inventiva e tecnologie, capacità progettuali e costruttive, know how ed esperienza tali da poter presentare un gioiello come il Technema 80.

Ma non solo. Le simbiosi e le sinergie cui si accennava hanno dimostrato (anche in "questo" Technema 80 particolarmente e fortemente personalizzato ai gusti e alle esigenze di un armatore esperto e smaliziato) di "tradurre" in opera le idee, il gusto, l'innovazione, l'abitabilità, il comfort, in una parola lo "spirito" di un armatore che sa di potersi esprimere attraverso la sua imbarcazione. Si tratta sicuramente di una chiave di lettura particolare quella che io propongo del Technema 80, particolare perchè dedicata più ai progettisti e al costruttore che all'imbarcazione stessa, imbarcazione peraltro davvero bellissima. Al di là della descrizione degli interni dove un'ebanistica di assoluta eccellenza si unisce alla razionale e sofisticata abitabilità delle zone giorno e delle zone notte, al di là degli spazi esterni luminosi e "mediterranei", vorrei sottolineare ancora una volta come questa barca di 24 metri e 69.000 chilogrammi di dislocamento, raggiunga con disinvoltura i 35 nodi con una manovrabilità e una stabilità perfette.

SCHEDA TECNICA

Progettista: Zuccon International Project (scafo e carena); Tommaso Spadolini (design interni)
Costruttore: Cantieri Navali Rizzardi; Località Porto del Bufalo; 04016 Sabaudia (LT); tel. 0773/517135; fax 517139
Abilitazione alla navigazione: oltre le 6 miglia
Stazza lorda: t 124,23
Assoggettata a IVA: 20%
Lunghezza omologazione: m 23,95
Importo tassa di stazionamento: L. 7.005.000
Lunghezza f.t: m 23,95
Larghezza massima: m 6,30
Altezza di costruzione: m 3,40
Immersione sotto le eliche: m 1,95
Dislocamento a vuoto: kg 60.000; a pieno carico: kg 69.000
Portata omologata: passeggeri 18
Totale posti letto: 8+4 in 5 ambienti
Motorizzazione: 2x1800 HP MTU 16 V 2000 M 90 EB TD
Potenza complessiva installata: HP 3.600
Potenza fiscale complessiva: HP 360
Peso totale motori con invertitori: kg 2x3.000
Rapporto dislocamento a vuoto dell'imbarcazione/potenza motori installati: 16,66
Tipo di trasmissione: V Drive
Velocità massima dichiarata: nodi 35 a 2.300 giri/min
Velocità di crociera: nodi 30 a 2.000 giri/min
Consumo dichiarato a velocità di crociera: l/ora 600
Autonomia a velocità di crociera: miglia 375
Capacità serbatoio carburante: l 7.500
Capacità serbatoio acqua: l 1.500
Prezzo con dotazioni standard e motorizzazione della prova: Il Technema 80 della prova era una versione one off appositamente preparata per l'armatore e quindi il prezzo non è quantificabile.

CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE

Tipo di carena: V planante
Materiale di costruzione: vetroresina
Materiali e caratteristiche di coperta: vetroresina con stratificazione a sandwich
Zona di prua: pontatura in teak, accesso zona equipaggio, verricello da 3.000 W con ancora Bruce da 80 kg e 100 metri di catena, prendisole con cuscineria, 2 porte di uscita laterale con apertura a compasso sui camminamenti laterali, verricelli da tonneggio
Organizzazione e attrezzature del pozzetto: pontatura in teak, attrezzature di manovra e di ormeggio con bitte, passacavi e verricelli di tonneggio, accesso alla piattaforma poppiera con porta, gavonerie varie, allacciamento banchina 220 V, doccetta con miscelatore, illuminazione a spot alogeni, passerella imbarco elettroidraulica con telecomando in acciaio e teak, divaneria di servizio, tavolo con sedie
Caratteristiche plancetta poppiera: pontata in teak con scaletta bagno elettroidraulica
Materiali sovrastrutture e vetrate: attrezzature di coperta in acciaio inox, vetrate in cristallo temperato
Descrizione e caratteristiche flying bridge: roll bar, battagliola, sedile pilota e copilota, controplancia completa con timoneria a ruota, bussola, strumentazione e comandi motori, eco-log-contamiglia VDO, angolo di barra, deflettore frontale con laterali in plexiglass, cuscineria prendisole, divano longitudinale, faro di ricerca elettrico, frigo da 42 litri, gruetta elettroidraulica per alaggio e varo tender a poppavia, lavello e mobile di servizio, piano di calpestio in teak, 2 zattere per 8 passeggeri ognuna, scala di accesso dal pozzetto.

INTERNI

Suddivisione e caratteristiche interni: cabina armatore a centro barca con 2 armadi e cassaforte, matrimoniale, mobili laterali, ripiani di servizio con luci lettura, bagno armatore con vasca Jacuzzi; cabina VIP a prua con due letti o matrimoniale; due cabine ospiti centrali con 2 letti affiancati, 3 locali servizi completi con doccia per le due cabine ospiti più la VIP; zona equipaggio a prua con 4 posti letto e locale servizi completo. Salone con doppia divaneria contrapposta e tavolo pranzo a proravia della divaneria di dritta, zona di governo a proravia con plancia e divaneria di servizio, cucina in locale separato al centro del ponte superiore. Salone con chiusura posteriore scorrevole in acciaio inox, ice maker, impianto Hi-Fi con CD, mobile con TV color e VCR, mobili vari e mobile bar. Tappezzerie e rivestimenti a scelta, in pelle o alcantara, mobili in ebanistiche a scelta
Posto di pilotaggio interno: con sedile pilota e copilota, bussola e bus- sola elettrica, eco-log-contamiglia VDO, strumentazioni e indicatori completi motori, leve gas e invertitori idrauliche, plotter con GPS incorporato Navionics, Radar 48 miglia, autopilota Robertson AP 300 DLX, quadro elettrico generale, angolo di barra, VHF Shipmate RS 8300 Dual
Zona carteggio: in plancia
Zona cucina: in locale separato con doppio accesso interno e dal camminamento laterale, con mobili, armadi, pensili e cambusa, cappa aspirante, forno a microonde con grill Miele, frigorifero e congelatore, lavello in acciaio inox, piano di lavoro, piano di cottura in vetroceramica, lavastoviglie e lavasciuga biancheria Miele.

ACCESSORI

Dotazioni di serie: elica di manovra a prua, aria condizionata a ciclo reversibile, impianto acqua calda con boiler, 2 generatori da 16.000 W ognuno, impianto antincendio omologato con impianto antincendio idrico, interfonico in tutte le cabine, flaps, scarichi subacquei, lavaggio catena, aspiratori elettrici locale motori.

LE IMPRESSIONI

CONDIZIONI DELLA PROVA
Vento: 10 nodi da W-SW
Mare: formato in aumento

PRESTAZIONI RILEVATE
Tempo di planata da fermo: 9 secondi
Regime e velocità minimi di planata: 1.400 giri/min, 18nodi
Velocità massima: nodi 35 per una potenza erogata di HP 3.600 a 2.300 giri/min.

VALUTAZIONE PRESTAZIONI

Tenuta di mare, governabilità, virata e comportamento sull'onda: l'imbarcazione dimostra che un perfetto rapporto peso/potenza e un'attenta progettazione di carena unita ad un bilanciatissimo equilibrio di pesi a bordo, permettono anche ad imbarcazioni di questa stazza prestazioni e manovrabilità di straordinaria rilevanza. Una delle caratteristiche più salienti del Technema 80 va proprio vissuta e vista nella prova di navigazione, dove, al di là di ogni considerazione e deduzione, risultano evidenti le performances a fronte sempre e comunque dei pesi e delle misure del mezzo assolutamente ininfluenti in termini di tenuta, assetto e velocità
Risposta timoneria e flaps: sicura e precisa
Visibilità nelle diverse condizioni: ottima sia dalla plancia interna che dal flying bridge
Manovrabilità di approdo: eccellente e ben assistita da attrezzature (tonneggi e bow truster) e dimensionamenti dei camminamenti e delle zone di manovra.

VALUTAZIONI COMFORT E FUNZIONALITÀ

Coperta: ottima e perfettamente equipaggiata
Flying bridge: ampio, abitabile, ben accessoriato
Interni: la versione del Technema 80 era particolarmente personalizzata e dimostrava comunque la perfetta "adattabilità" del cantiere a tradurre in opera i gusti e le esigenze sia dell'armatore che dell'architetto
Comfort passeggeri: ottimo
Posizione e comfort zone di pilotaggio: eccellenti
Zona carteggio: ampia e ben assistita
Zona cucina: funzionale e perfettamente accessoriata
Servizi: ampi e funzionali, eleganti le componentistiche
Agibilità e operatività interna vano motori: ottima
Quadro e impiantistiche elettriche: completo e funzionalissimo.

QUELLO CHE CI È PIACIUTO

Di più: il Technema 80 è un motoryacht di classe superiore in grado di rappresentare nel mondo la capacità tutta italiana di saper coniugare eleganza e funzionalità; stupiscono in modo particolare (soprattutto a fronte delle dimensioni e della stazza del mezzo) la manovrabilità e le prestazioni in navigazione.

Di meno: si tratta sicuramente di un puro esercizio di pignoleria dire che avrei scelto un tipo di ebanistica interna più chiara.