Archivio di tutte le notizie e dei comunicati stampa dal mondo della nautica

RSS Disponibile feed RSS v2.0

Lombardini Marine

Lombardini Marine

Lechler - STOPPANI


Nautica Yachtmarket, barche usate online

Nautica Editrice S.r.l.

Tè Bambo vince la "Tre Campanili", Bessi Bis è il campione delle lunghe

Salò - Una bella giornata di sole con temperatura mite e poco vento è stata la cornice della regata dei Tre Campanili, ultima delle Long Distance 2015 per i Protagonist 7.50. Vince la regata Té Bambo, di Fabio Gasparri, timonata da Pietro Corbucci, con Monica Consolini, Andrea Frison e Valentino Barbieri.
Bessi Bis, la barca armata da Giuliano Montegiove, grazie al vantaggio accumulato durante la stagione, vince le Long Distance 2015.

 

La competizione si è svolta su un percorso crociera lungo circa 10 miglia nautiche con partenza al largo dell'Isola di Garda, boa di passaggio a nord-est di Toscolano e arrivo nel Golfo di Salò, di fronte alla sede della Società Canottieri Garda Salò, che ha organizzato la manifestazione.

 

La fase di risalita verso la boa di passaggio, iniziata con vento a traverso, si è poi trasformata in una bolina nella quale hanno progressivamente allungato Te Bambo,di Fabio Gasparri e timonata da Pietro Corbucci,  El Moro, affidata dall'armatore Luca Pavoni a Enrico Sinibaldi, e Casper di Cesare di Mezza e condotta da Davide Bianchini. Avvicinandosi al passaggio intermedio le tre imbarcazioni si sono ingaggiate in una serie di virate tattiche per sfruttare ogni salto di vento.

 

Superata la boa, tranne pochissime eccezioni, la flotta si è diretta sul versante veronese nel tentativo di entrare nel golfo di Salò costeggiando l’Isola di Garda e la costa meridionale. Il calo pressoché totale del vento ha costretto gli equipaggi ad inseguire ogni singolo refolo per tenere gli scafi in movimento. 

 

All’arrivo del vento, una volta nel golfo, Te Bambo e Casper riescono ad allungare rimanendo lungo la costa meridionale, mentre El Moro cerca la pressione verso il centro, rimanendo lievemente indietro. Le tre barche si presentano in quest’ordine di fronte al molo della Canottieri,  dove la giuria composta da Mino Miniati (presidente), Giorgio Battinelli ed Ezio Pozzengo  registra gli arrivi. La classifica finale vede quindi primo Tè Bambo, secondo Casper e terzo El Moro.

 

Quarto l’ottimo Claudio Bazzoli con Spirito Libero, che nonostante dopo aver sofferto nella prima fase della regata, e passato la boa intermedia nelle retrovie è poi riuscito ad interpretare al meglio il campo di regata, vincendo il trofeo per il miglior timoniere/armatore. 

La regata ha visto il ritorno sui campi di regata di Giovanni Sarti (armatore storico della classe) con Sirtaki e l'apparizione di un equipaggio inedito, guidato da Alberto Azzi, a bordo di Avec Mister Max, dell'armatore Alberto Bonatti.

 

La Tre Campanili, che chiude il 2015 dei Protagonist 7.50, è l'ultima regata valida per il campionato Long Distance 2015, vinto da Bessi Bis di Giuliano Montegiove, in virtù del vantaggio conseguito durante la stagione. Al secondo posto si piazza Té Bambo di Fabio Gasparri, che durante il campionato ha avuto al timone Stefano Gidoni e Pietro Corbucci. Terzo Claudio Bazzoli, con la sua Spirito Libero, che precede di un solo punto El Moro.

Le premiazioni del circuito Long Distance 2015 avverrano il 21 novembre in occasione dell'Assemblea Ordinaria dei Soci.