Archivio di tutte le notizie e dei comunicati stampa dal mondo della nautica

RSS Disponibile feed RSS v2.0

Lombardini Marine

Lombardini Marine

Lechler - STOPPANI


Nautica Yachtmarket, barche usate online

Nautica Editrice S.r.l.

VELA, I VINCITORI DELLA COPPA FRITZ GIANNINI

NAPOLI, 7 marzo 2016 – Il Reale Yacht Club Canottieri Savoia ha ospitato lo scorso fine settimana le regate valide per la Coppa Fritz Giannini 2016. Equipaggi in acqua soltanto domenica, con vento intorno ai 20 nodi. Le prove di sabato non si sono disputate per le avverse condizioni meteo. La Coppa Fritz Giannini valeva anche come prova del campionato zonale.
Circolo Savoia sul gradino più alto del podio nella classe 420, vinta da Marzo Zingone e Nereo Pellone. I due hanno centrato due primi ed un terzo posto, precedendo Marco Crispino e Simone Taglialatela del Crv Italia. Terzo posto per un altro scafo dell’Italia, composto da Vittorio Brunese e Valerio Cosentino.
Nella classe Laser standard, successo di Federico Colaninno dello Yacht Club Gaeta. Sul podio, anche in questo caso, due velisti del Circolo Italia: Stefano Thermes, secondo, e Lorenzo Migliaccio, terzo.
La classe Laser radial è stata invece dominata da due atleti della Lega Navale Italiana sezione di Napoli, che si sono divisi tutti i successi di giornata: primo posto finale per Guido D’Errico, secondo per Antonio Petroli. Sul podio anche Marco Villani del Circolo Velico Salerno.
Infine, la classe Laser 4.7 ha registrate tre vittorie su altrettante regate di Flavio Ardimento (Cv Salerno). Alle sue spalle Lorenzo Angrisano (Mascalzone Latino) e Giovanni Spaziante (Cv Salerno).
“È stata una bella domenica di vela, con molto vento e onda formata”, commenta Michele Fortunato, Vice Presidente sportivo del Rycc Savoia. “I nostri tesserati hanno ottenuto buoni risultati, come ormai da felice tradizione. Mi preme sottolineare anche i successi dei canottieri nel corso della prima regata regionale: il Savoia ha conquistato 9 medaglie d’oro, 8 d’argento e una di bronzo, con ottimi risultati degli equipaggi femminili”.
“Purtroppo non c'è stata la possibilità di regatare sabato, domenica è stata una giornata intensa con circa 50 barche in mare", evidenzia il consigliere alla Vela del Savoia, Massimiliano Cappa. "La novità di questa edizione è che per la prima volta s'è gareggiato sulle tavole Rsx (specialità olimpiche) e Open, che a Napoli avevamo visto soltanto in occasione dei Cico”.