Archivio di tutte le notizie e dei comunicati stampa dal mondo della nautica

RSS Disponibile feed RSS v2.0

Lombardini Marine

Lombardini Marine

Lechler - STOPPANI


Nautica Yachtmarket, barche usate online

Nautica Editrice S.r.l.

41° Campionato Invernale Anzio-Nettuno

Ultima giornata dominata dall’assenza assoluta di vento ad Anzio, che costringeva il Presidente del Comitato di Regata Mario de Grenet, dopo una lunga attesa, ad annullare le regate previste, rimandando tutte le imbarcazioni a terra.

Le classifiche finali quindi rimangono quelle determinatesi dopo 7 prove nella flotta di altura, dopo 11 prove nei J-24 e 13 nei Platu 25.

In Altura primo assoluto, sia in IRC che in ORC, Crociera e Regata, Blu Tango Blu il Fist 40.7 di Roberto Rosa, del Circolo Canottieri Tevere Remo, in forma smagliante che ha comunque dovuto faticare non poco per prevalere sui “ piccoli” Half Ton; al secondo posto ottima prova di Prydwen, lo Ziggurat 9.16 di Davide Castiglia e Marina Maffei, al terzo Loucura, il Farr 31 di Fabrizio Gagliardi, tutte imbarcazioni del Circolo della Vela di Roma.

In Classe Crociera dominio assoluto del Fist 31.7 Marlin Blu di Franco Cesarini, con un equipaggio tutto rinnovato del CVR, seguito da Dama Brù il First 47.7 di Antonio Burlina e  l’Oceanis 43 Villamar di Riccardo Paschina.

In classe Half Ton, vince quindi Prydwen, seguito da Loucura e Stern-Pragma Multimedia di Morasca/Orestano/Sorge.

Nella affollata flotta J-24, la più numerosa di Italia, con ben 28 partecipanti,   dopo 11 prove e 2 scarti, si vede l’affermazione netta de la Superba, imbarcazione della Marina Militare timonata da Ignazio Bonanno, con ben 8 primi e 2 secondi, mentre al secondo posto, con 10 punti di scarto, Pelle Nera con al timone il fuoriclasse ungherese Farkas Litkey, Campione del Mondo Soling. Segue staccato di altri 5 punti, al terzo posto, Djke con Fabio Delicati al timone delle Fiamme Azzurre Polizia Penitenziaria.

Nella flotta Platu 25, dopo tredici prove e tre scarti,  lotta serrata al vertice con Astragalo di Alberto Cappiello, del Reale Circolo Canottieri Tevere Remo, che prevale per un solo punto su Bonaventura di Domenico Tulli, più staccato Cumadè di Marco Belcastro.

Durante l’affollata premiazione avvenuta al Circolo della Vela di Roma, alla quale erano presenti il Consigliere nazionale per l’Altura Fabrizio Gagliardi, in veste di concorrente ed il Presidente della IV Zona FIV, Alessandro Mei, sono state illustrate le importanti regate  organizzate dai Circoli del golfo di Anzio e Nettuno, ad iniziare già da Pasqua con  il “1° Trofeo Nazionale classi Monotipo”, abbinato alla “Regata di Pasquetta”, costiera riservata alle imbarcazioni di Altura,  cui seguiranno la storica regata  “41° Parallelo” in programma il 18 Aprile. Il 22 Maggio la regata di altura “Ponzapertutti”, ed infine il 18 Giugno la mitica “Asteria Cup” regata off-shore di grande tradizione, giunta alla sua XXXIa Edizione.

Il 41° Campionato Invernale di Anzio-Nettuno è stato organizzato dal Circolo della Vela di Roma, con la collaborazione del Nettuno Yacht Club, del Reale Circolo Canottieri Tevere Remo, dalla Lega Navale Italiana sez. di Anzio, e con il supporto della Sezione Velica della Marina Militare, della Half Ton Class Italia e del Marina di Nettuno.