L’azienda toscana è orgogliosa di annunciare la sua partecipazione al Marine Equipment Trade Show, dal 19 al 21 novembre 2019, dove esporrà due dei suoi prodotti di punta ─ un modello di Stabilis Electra HS160 e uno di Waveless STAB 25. CMC Marine sarà inoltre protagonista del Superyacht Forum, che si svolgerà all’interno del Metstrade, grazie a un intervento di Alessandro Gallifuoco, Responsabile Business Development di CMC Marine e Vice President di CMC Marine USA.

Il Metstrade, il più importante e partecipato salone internazionale riservato agli operatori nel settore degli accessori per la nautica da diporto che si svolge ogni anno ad Amsterdam, ospiterà come di consueto CMC Marine, azienda leader nella progettazione e produzione di sistemi di stabilizzazione, di timonerie e di bow thruster.

L’azienda toscana porterà in esposizione un esemplare di Stabilis Electra HS 160 e uno completamente funzionante di Waveless Stab 25. HS 160 è uno dei modelli di puntafirmati CMC Marine e appartiene alla gamma Stabilis Electra che adotta la tecnologia dei motori brushless ed è composto da diversi sistemi a seconda della tipologia delle imbarcazioni su cui è installato: HS (High Speed), LR (Long Range) e SH (Short Range). Dedicato agli scafi plananti, HS si differenza da LR perché provvisto di pale più lunghe e poco compensate per ottimizzare il funzionamento a zero speed.
 
Accanto a HS160 non poteva certo mancare un esemplare di una delle novità più recenti dell’azienda pisana, Waveless by CMC Marine, la famiglia di stabilizzatori per imbarcazioni medio-grandi, presentata in anteprima mondiale all’ultimo Salone di Cannes. Il modello scelto per la fiera olandese è un Waveless STAB 25, il più piccolo tra gli stabilizzatori elettrici ultracompatti. Il suo ingombro a bordo infatti è pari a 38 centimetri di diametro per 22 di altezza ed è stato progettato per essere montato su imbarcazioni a partire dai 12 metri di lunghezza.

CMC Marine parteciperà inoltre per la prima volta al Superyacht Forum, un importante convegno organizzato dal gruppo editoriale The Superyacht Group. Il Superyacht Forum affronta alcuni tra i temi più interessanti per gli operatori del settore e quest’anno vedrà nelle vesti di Panelist d’eccezione Alessandro Gallifuoco, responsabile Business Development di CMC Marine e Vice President di CMC Marine USA, che interverrà nell’ambito del workshop intitolato “How much stability do we really need?”. Qui – insieme ad altri esperti di settore – verrà discusso come selezionare il migliore sistema di stabilizzazione per le esigenze di ciascun armatore, e la necessità di identificare metodi di misurazione uniformi, un tema che coinvolge l’attenzione di armatori, capitani, architetti e cantieri navali.

CMC Marine sta vivendo un momento di grande successo e crescita a livello internazionale, come spiega Alessandro Cappiello, Fondatore e Ceo dell’azienda. “La partecipazione a questo importante workshop è la conferma che ormai siamo riconosciuti dai professionisti e dagli addetti ai lavori come realtà leader e massimi esperti nel settore degli stabilizzatori. Il 35% dei superyacht presenti sul mercato mondiale monta i nostri sistemi e ne siamo davvero soddisfatti e orgogliosi”. Cappiello ha poi aggiunto: “Un’altra novità di cui siamo molto contenti è il nostro recente ingresso quali partner dell’associazione internazionale Water Revolution Foundation, organizzazione senza fini di lucro nata dalla volontà di ridurre al minimo l’impatto sull’ambiente da parte dell’industria dei superyacht. Un tema questo sempre più di attualità e che dovrebbe coinvolgere in maniera più attiva tutti i player del settore”.

 CMC Marine parteciperà al Mets dal 19 al 21 novembre 2019 presso lo Stand 10.418 Hall 9-10-11