GUIDI, MEZZO SECOLO DI IMPEGNO E PASSIONE

Nautica Editrice
Scritto da Nautica Editrice

L’azienda celebra il 50° anniversario della fondazione con un evento incentrato sulla sostenibilità

Cinquant’anni di attività sono molti per un’azienda familiare: la Guidi Srl di Grignasco (NO), attiva nel settore della nautica, ha scelto di celebrarli organizzando un evento in linea con la sua impostazione e con i suoi valori.

L’azienda produce accessori in bronzo, ottone, cromati, nichelati e alluminio, valvole antiblocco, prese a mare, scarichi, filtri di depurazione acqua e raccorderia. A fondarla nel 1968 in Valsesia fu Bruno Guidi, l’imprenditore che tuttora la dirige insieme ai due figli Daniele, oggi responsabile Qualità e Sostenibilità, ed Alessandro, a capo di Progettazione e Ricerca.

Serietà, passione, impegno, qualità e innovazione sono i valori che hanno consentito alla Guidi di svilupparsi nel tempo, dal territorio di origine fino alla presenza globale attuale, facendola affermare come uno dei marchi più apprezzati e conosciuti dell’accessoriato nautico Made in Italy.

L’evento organizzato a Milano e rivolto a tutto il “mondo Guidi” – dipendenti, collaboratori, fornitori, clienti, colleghi ed amici – ha voluto rispecchiare l’impostazione della società, che in mezzo secolo di vita, fra periodi di grande successo ed espansione e qualche inevitabile difficoltà, non è cambiata affatto nei suoi elementi fondativi.

“Abbiamo voluto festeggiare insieme a tutte le persone che hanno contribuito al nostro successo, ma più che ricordare il passato o autocelebrarci abbiamo preferito mostrare a tutti cos’è la Guidi oggi e quali saranno i nostri prossimi obiettivi”, spiega Bruno Guidi. “Quando ho iniziato la mia attività non mi sarei mai aspettato di arrivare a questo traguardo, è proprio una bella soddisfazione”, aggiunge.

La location di via delle Erbe che ha ospitato la festa è stata infatti allestita con cinque diverse aree, a rappresentare gli ambiti in cui la Guidi è impegnata: blu per l’azienda, viola per il sociale, giallo per lo sport, verde per l’ambiente e rosso per l’arte.

STORIA IN PILLOLE

1968 – Bruno Guidi fonda l’azienda in Valsesia e inizia a produrre articoli di raccorderia per conto terzi

1970 e seguenti – Ingresso nella nautica, con la produzione di pompe di ricambio olio, prese e scarichi a mare

1978 – Produzione delle prime prese a mare

1982 – L’azienda ottiene i suoi primi cinque brevetti, per altrettanti filtri. Prima partecipazione al Salone Nautico Internazionale di Genova

1988 – Ampliamento della gamma di prodotti per la nautica, presentati ai saloni di settore in tutto il mondo

1989 – Passaggio da azienda artigiana a Srl

1990 – Prima partecipazione al METS di Amsterdam

1991 – Trasferimento da Borgosesia (VC) a Grignasco (NO), sede attuale

1995 – Arrivano altri tre brevetti, per prese a mare

1996 – Conseguimento della certificazione di qualità ISO 9001

1998 – Nuovi investimenti in macchinari e ricerca. Conseguimento della certificazione ambientale ISO 14001

2004 – Nuovi brevetti, per due valvole

2007 – Altri brevetti, per due valvole

2008 – Inizia il percorso di “moderno mecenatismo”, fatto di collaborazioni con vari artisti italiani ed internazionali: nasce Guidi4art

2013 – Brevetto della valvola antiblocco, che porta il totale dei brevetti a 13

2016/2017 – Arrivo di nuovi macchinari per la produzione e sviluppo di collaborazioni con altre aziende dell’accessoriato

2018 – Consolidamento della presenza internazionale e investimenti in ricerca e progettazione: nasce il “magazzino verticale”. Si sviluppa Guidi4all, il piano di crescita sostenibile e complessiva dell’azienda che comprende iniziative e progetti in ambito produttivo, artistico, culturale, sportivo, sociale ed ambientale.

SOSTENIBILITA’

Guidi oggi è fortemente impegnata sui molti fronti in cui si articola la “sostenibilità” aziendale. Nell’impostazione dell’azienda il termine è da intendersi nella sua accezione più piena e investe tutti gli ambiti in cui un’impresa moderna opera e cerca di svilupparsi, indipendentemente dalle dimensioni.

Per quanto riguarda l’aspetto produttivo Guidi cura in modo particolare il rapporto con dipendenti, clienti, fornitori e collaboratori: altissima fedeltà all’azienda, con addetti andati in pensione dopo 40 anni di servizio continuativo, basso turnover del personale e bassissimo numero di infortuni sul lavoro ne sono una dimostrazione eloquente. Guidi inoltre privilegia sempre i fornitori del territorio in cui opera ed è costantemente rivolta all’innovazione, sia sviluppando nuovi prodotti, da sola o in joint venture con altre aziende, che migliorando quelli già a catalogo (area blu dell’evento).

In ambito sociale l’azienda è legata da diverse partnership a Onlus locali, che portano avanti iniziative di vario tipo (area viola).

Notevole anche l’impulso dato allo sport, con la sponsorizzazione di una squadra ciclistica che porta il nome dell’azienda e di un team di rally (area gialla).

Guidi è molto attenta all’aspetto ambientale: oltre alle già ricordate certificazioni, l’azienda si è dotata di sistemi dedicati per lo smaltimento dell’olio usato per i macchinari e ricicla l’acqua prodotta dalla condensa dei compressori, immettendola nel sistema produttivo come soluzione acquosa.

I pannelli fotovoltaici allestiti sul tetto dello stabilimento producono inoltre una quantità di energia pari a circa il 30% del fabbisogno. La produzione media giornaliera dell’impianto è di circa 375 kWh.

L’azienda supporta infine le iniziative internazionali 4Ocean e Treedom (area verde dell’evento).

I progetti in ambito artistico sono ormai numerosissimi e di alto livello, tanto che si parla di una “collezione Guidi” di opere di vario genere (fotografie, sculture, installazioni ecc), formata dai lavori degli artisti italiani ed internazionali con cui l’azienda collabora da oltre un decennio (area rossa dell’evento).

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE