Rubrica Ambiente e mare Nautica n.483 del 07/2002

Numero 483 di Ambiente Mare, le notizie dai mari del globo a cura di Eleonora De Sabata, tratte dall’archivio della rubrica mensile della rivista Nautica

Rubrica Ambiente e mare Nautica n.483 del 07/2002

CON GLI OCCHI DI ULISSE

– Ripercorrere la rotta di Ulisse con una nave della Marina Militare e gli occhi di scienziati, ambientalisti, osservatori, divulgatori del mare. È la spedizione-osservatorio navigante nata da un’idea di Alessandro Cecchi Paone e realizzata grazie alla collaborazione della Marina Militare italiana, dell’associazione ambientalista Marevivo, della Fondazione Ermenegildo Zegna e della Natuzzi. A bordo di nave “Palinuro”, i ricercatori – coordinati da Giuseppe Notarbartolo di Sciara, presidente dell’Icram, e di Francesco Cinelli, professore del dipartimento di biologia marina dell’Università di Pisa – hanno indagato lo stato di salute del Mediterraneo, delle sue acque e dei suoi abitanti. Con un occhio ai parametri fisici delle acque, analizzati dalla stazione scientifica di bordo, impiantata grazie alla sponsorizzazione della Fondazione Ermenegildo Zegna, i ricercatori e gli ufficiali hanno potuto effettuare osservazioni dei grandi cetacei, delle tartarughe e dei vari organismi che solcano le acque del Mediterraneo. Incontrata però anche una gran quantità di rifiuti galleggianti, di cui si è cercato di registrare la natura, lo stato di trasformazione e le interazioni con l’ambiente e gli organismi marini. Sotto osservazione anche l’atmosfera e i fenomeni di inquinamento luminoso e anche le coste visitate dalla crociera di nave “Palinuro”, sopra e sott’acqua. Grazie all’imbarcazione messa a disposizione dalla Natuzzi, i ricercatori hanno effettuato attività di bird- watching e del censimento visivo dell’ambiente sottomarino, per definire la ricchezza e la varietà di specie che popolano le aree visitate. Una delle aree di studio più interessanti ha riguardato le specie “straniere” che sono penetrate nel nostro mare, soprattutto l’ormai famosa Caulerpa taxifolia. La tappa nelle isole Egadi ha permesso poi di esaminare alcune problematiche legate alla pesca del tonno. Tutte le ricerche sono state accompagnate da un’importante attività divulgativa: Marevivo ha coinvolto narratori e illustratori naturalistici che hanno potuto così realizzare una sorta di “diario di bordo” per illustrare e chiarire dal punto di vista scientifico le suggestioni mitiche del viaggio di Ulisse, come i gorghi e i mostri di Scilla e Cariddi.

SONO SALVE LE SPIAGGE ITALIANE

– Le spiagge demaniali occupate da immobili non potranno più essere trasferite ai Comuni e quindi vendute ai privati, come prevedeva l’articolo 71 della Finanziaria 2002. Il provvedimento infatti è stato definitivamente abrogato dalla Camera dei Deputati. Nulli anche tutti gli atti di compravendita preparati nel frattempo e presentati ai soggetti comunali di competenza. Soddisfatte le associazioni ambientaliste – tra cui Wwf, Italia Nostra, Fai, Marevivo e Comitato per la Bellezza – che si erano mobilitate per difendere le spiagge dallo sfruttamento da parte di gestori degli stabilimenti balneari, di imprenditori turistici e proprietari di edifici abusivi. Le stesse associazioni chiedono al Governo che manifesti la stessa volontà politica nei confronti delle migliaia di ecomostri costruiti sul demanio pubblico, che non sono suscettibili di nessun atto di condono.

EL NIÑO 2002?

– Secondo alcuni scienziati australiani e americani l’oceano Pacifico starebbe incubando un nuovo El Niño, la corrente insolitamente calda che ha ripercussioni sul clima di tutto il mondo provocando alluvioni, siccità, incendi e carestie. “Le osservazioni ci hanno mostrato un’anomalia nelle temperature di novembre e dicembre, una differenza notevole avvenuta in un tempo relativamente breve” ha affermato Barrie Hunt, Chief Research Scientist del Commonwealth Scientific and Industrial Research Organization (CSIRO) australiano. “Potrebbero essere i segnali indicatori di un nuovo El Niño”. I modelli matematici basano le loro previsioni sui dati delle temperature oceaniche e atmosferiche registrati da una rete sempre più capillare di boe oceanografiche e di satelliti per l’osservazione della Terra. Anche la NOAA americana (National Oceanic and Atmospheric Administration) aveva già segnalato che con buone probabilità nei prossimi mesi le coste dell’Ecuador e del Perù saranno interessate da correnti marine particolarmente calde. Gli effetti di un El Niño particolarmente intenso possono provocare piogge abbondanti e inondazioni negli Stati Uniti meridionali e nel Perù, siccità e incendi nel Pacifico occidentale, nell’Australia orientale e nel Sud-Est asiatico. Se dovesse maturare sul serio, gli effetti del Niño si sentiranno soprattutto in dicembre e renderanno più difficile prevedere il tempo in gran parte del mondo per quest’anno e parte del prossimo.

GLI SQUALI IN ADRIATICO

– Una serie di conferenze mensili sugli squali mediterranei tenute dai ricercatori di Uno Squalo per Amico (sito web www.unosqualoperamico.org) hanno inaugurato le attività del Parco Le Navi di Cattolica, anche questa estate in piena attività. Forte di 47 vasche espositive, nove in più dello scorso anno, oltre tremila esemplari di quattrocento specie mediterranee e tropicali, il Parco Le Navi-Acquario di Cattolica promette ai suoi visitatori un viaggio alla scoperta del mare e dei suoi abitanti che si allungherà per tutto l’arco del 2002 con una nutrita schiera di incontri e conferenze di argomento marino.

ATTENZIONE A MANGIARE PESCESPADA, MARLIN E CARNE DI SQUALO

– La FSA, Food Standards Agency, ha emanato un avviso cautelativo sulla presenza di quantità di mercurio particolarmente elevate nelle carni di questi pesci. L’avviso è diretto segnatamente alle donne incinte, alle donne che intendono avere figli, ai bimbi e ragazzi sotto i 16 anni di età. La FSA ritiene che queste specie di grandi predatori marini contengano livelli di metilmercurio sufficienti, se consumate con regolarità dalla madre, a danneggiare il sistema nervoso del feto. La FSA ha analizzato 336 campioni di pesce e molluschi – tra cui trota, salmone, tonno, halibut, hoki, aragosta, cozze e gamberi – freschi, congelati e lavorati. I livelli di mercurio contenuti nelle carni di altre specie sono risultati invece entro i limiti consentiti. Il consiglio della FSA è di mangiare pesce due volte la settimana di cui una a base di pesce “grasso” perché, come è risultato dalle ultime ricerche, il consumo di questo tipo di carne comporta una decisa riduzione di rischio di attacco cardiaco.

Gli altri articoli disponibili in linea
Anno 

 Gen

 Feb

 Mar

 Apr

 Mag

 Giu

 Lug

 Ago

 Set

 Ott

 Nov

 Dic

1997 417 418 419 420 421 422 423 424 425 426 427 428
1998 429 430 431 432 433 434 435 436 437 438 439 440
1999 441 442 443 444 445 446 447 448 449 450 451 452
2000 453 454 455 456 457 458 459 460 461 462 463 464
2001 465 466 467 468 469 470 471 472 473 474 475 476
2002 477 478 479 480 481 482 483 484 485 486 487 488
2003 489 490 491 492 493 494 495 496 497 498 499 500
2004 501 502 503 504 505 506 507 508 509 510 511 512
2005 513 514 515 516 517 518 519 520 521 522 523 524
2006 525 526 527 528 529 530 531 532 533 534 535 536
2007 537 538 539 540 541 542 543 544 545 546 547 548
2008 549 550 551 552 553 554 555 556 557 558 559 560
2009 561 562 563 564 565 566 567 568 569 570 571 572
2010 573 574 575 576 577 578 579 580 581 582 583 584
2011 585 586 587 588 589 590 591 592 593 594 595 596
2012 597 598 599 600 601 602 603

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.