Positiva la stagione estiva per Marina di Varazze  diventata punto di riferimento per lo sviluppo del business di importanti marchi della nautica

A pochi mesi dalla ripresa delle attività dopo il lockdown, per Marina di Varazze lo scenario si conferma positivo rispetto alle iniziali aspettative che pure non registravano elementi di negatività per questo specifico settore, cioè quello del diportismo nautico. Dati puntuali saranno disponibili al termine della stagione, ma i riscontri in termini di transiti, ormeggi stanziali e, più in generale di rinnovato piacere di vivere il mare, fotografano tendenze senza dubbio mutate, ma non negative.

Oltre alle misure tempestivamente adottate da Marina di Varazze in termini di sicurezza e contenimento degli assembramenti, l’aver potuto garantire alle attività di ristorazione e commerciali, cuore pulsante della Marina, la possibilità di riaprire con disponibilità di maggiori spazi e in piena sicurezza si è rivelata una scelta determinante.

L’annullamento dei più importanti saloni nautici europei di fine estate, ad eccezione di quello di Genova, e il ripristino di una regolare viabilità in seguito all’apertura del Ponte S.Giorgio e alla conclusione dei lavori autostradali, hanno dato nuovi stimoli all’attività e alle iniziative del porto. Non da ultimo, con il consistente investimento di circa un milione e mezzo di euro in lavori di mantenimento della struttura secondo quanto previsto dall’iniziale progetto, è stata messa in campo ogni risorsa per migliorare la vivibilità della marina.

“Oggi Marina di Varazze può essere considerata un vero punto di riferimento nel Nord Italia non solo per visitatori e diportisti, ma anche per aziende produttrici, brand della nautica a vela e motore così come dealer e concessionari che qui trovano una base strategica ottimale per sviluppare con efficienza il proprio business potendo contare sul supporto da parte del nostro team e su valide sinergie. E, non da ultimo, in un contesto oggettivamente molto piacevole” spiega l’Amministratore Delegato di Marina di Varazze, Giorgio Casareto. “Per tutto il mese di settembre abbiamo ospitato marchi della piccola e grande nautica come SACS, Scanner Marine, Absolute, Maxi Dolphin e, naturalmente, Azimut Yachts, con un totale di 33 giornate di prove in mare per 23 imbarcazioni in tutto, e continueremo anche in ottobre dopo l’appuntamento fieristico genovese. Visibilità per i marchi, cui cerchiamo di dedicare, quando possibile, l’utilizzo esclusivo del molo centrale di cortesia, e comunicazione attraverso i nostri canali digital e non solo, ampia scelta per l’intrattenimento e la ristorazione, servizi tecnici e di cantieristica di ogni livello e tipologia, massima disponibilità del nostro team, fanno sì che Marina di Varazze sia oggi l’opzione ideale e quasi naturale per chi desideri sviluppare il proprio business in questo settore operando nell’Alto Tirreno. Tutto questo, tengo a sottolinearlo, a un’ora e mezzo di auto da Torino, Milano, la Costa Azzurra e, nuovamente da poche settimane, a mezz’ora da Genova e dal suo aeroporto.”

Tra qualche settimana saremo in grado di fare un bilancio della stagione estiva che, quest’anno, sembra prolungarsi con grande entusiasmo da parte di chi frequenta i nostri locali e le nostre banchine. Le persone sembrano aver riscoperto una grande passione, quella per la barca, uno dei luoghi più sicuri dove trascorrere il tempo libero. Da non sottovalutare anche il numero di coloro che si avvicinano alla vita di mare per la prima volta attraverso corsi di vela, weekend brevi, sport acquatici: un segnale senza dubbio positivo.”