Bombole

Le bombole sono realizzate da poche case costruttrici ed assemblate da molte altre con proprie rubinetterie. In Italia le più diffuse sono le bombole in acciaio, più economiche ma soggette alla ruggine.

In molti luoghi tropicali si trovano bombole in alluminio, non soggette alla ruggine, ma che scariche danno una maggiore spinta di galleggiamento, costringendo ad una zavorra maggiore. Le bombole si distinguono per la loro capacità (meno di 10 litri, 10, 12, 15 e 18 litri) e per la pressione massima di esercizio (in genere 200 bar). Per immersioni usuali un 10 od un 12 litri a 200 bar è sufficiente, un 15 per chi consuma di più. Per immersioni più impegnative, per profondità o durata, si possono utilizzare anche due bombole abbinate (bibombola).

Raramente si acquista una bombola in quanto si preferisce affittarle dai numerosi negozi e centri d’immersione. Tuttavia acquistandola è indispensabile farsi dare il “certificato”, documento fiscale che attesta le “revisioni” ufficiale passate (la prima dopo quattro anni, le successive ogni due anni). Se in futuro si pensa di svolgere immersioni più impegnative è bene acquistare una bombola con doppia rubinetteria.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.