GRAN FESTA SABATO E DOMENICA A MARINA SANT’ANDREA CON IL PREMIO VOCE DELL’ADRIATICO E LO SWAN OPEN DAY

Daniele Carnevali
Scritto da Daniele Carnevali

Sarà festa del mare, sabato e domenica (27 e 28/5) a Marina Sant’Andrea di San Giorgio di Nogaro (Ud).è infatti in programma il Nautor’s Swan open day. Agli appassionati della marineria e dell’attività eolica sarà infatti possibile ammirare, avvicinare, salire a bordo, in alcuni casi anche provare alcune delle nuove e più affermate barche del cantiere finlandese Swan. Del quale, proprio a Marina Sant’Andrea, è stata aperta la sezione adriatica per completare l’offerta nel nostro mare. Il marina guidato da Fortunato Moratto, è infatti da anni il punto assistenza per le prestigiose barche da crociera d’altura realizzata nei mari del nord. Che anche nel Mediterraneo sono numerosi. La festa inizierà sabato mattina. Numerosi saranno i super yacht in esposizione. Sui quali, su richiesta, con la guida degli armatori o degli skipper, si potrà salire per verificare la cura degli allestimenti interni e dell’attrezzatura di coperta. Si tratta di barche votate al confort. E proprio i dettagli progettuali, ma anche delle rifiniture, sono l’emblema del pregio delle barche e il sinonimo della accurata progettazione. Sabato 27, l’apertura dell’Open day è prevista alle ore 11. Quindi dopo una degustazione di prodotti e cibi del territorio, dalle ore 14 sarà possibile provare lo Swan 42 OD. In serata un incontro degustazione con skipper e armatori Swan, che si potranno scambiare esperienze e suggerimenti, in vista della stagione di regate e di crociere. Domenica 28, nella mattinata, la consegna del Premio Voice dell’Adriatico, a cura dell’ARGA FVG, l’associazione regionale della stampa agricola e agroalimentare, ambiente e territorio del FVG, Riviera Friulana e del Marina Sant’Andrea. Con il patrocinio del Club UNESCO di Udine, dell’Ordine dei giornalisti e dell’UNAGA. Il Premio, giunto alla quinta edizione, dopo la consegna per il giornalismo a Cino Ricci, per la ricerca all’oceanografo, Andrea Bergamasco, e al biologo, Corrado Piccinetti, per la comunicazione, a Mauro Pelaschier, stavolta, ancora per il giornalismo andrà a Beppe Donazzan, già caporedattore de Il Gazzettino. Ha realizzato un libro che nel titolo sintetizza il contenuto: Il Moro di Venezia. Il racconto e la rievocazione di un’era, di un’epoca, nella quale la vela, il modello Italia hanno raggiunto un target molto alto non solo tra gli appassionati del mare. Anche dopo la presentazione del libro di Donazzan e la consegna del premio, vi sarà l’opportunità di provare lo Swan 42.

sull'autore

Daniele Carnevali

Daniele Carnevali

Classe ’81, giornalista professionista approdato nella redazione di Nautica nel 2003. Appassionato di barche a vela e a motore, nel tempo libero si diletta a veleggiare a bordo del suo Fireball.

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.