Grande successo del voto on line per scegliere Il Velista dell’Anno 2016

Daniele Carnevali
Scritto da Daniele Carnevali

La proclamazione dei vincitori lunedì 6 marzo a Villa Miani (Roma).

 

Cristiana Monina affianca Alberto Acciari nella conduzione dell’evento.

 

Roma, 3 marzo 2017: si chiuderanno ufficialmente questa sera venerdì 3 marzo alle ore 20.00 le votazioni on line per scegliere i candidati agli Oscar della Vela Italiana nelle quattro categorie Barca, Armatore timoniere, Club e Velista dell’Anno. La manifestazione organizzata da Acciari Consulting, giunta alla sua 23a edizione, ha il supporto della Federazione Italiana Vela come partner istituzionale e di Ucina Confindustra Nautica e Salone Nautico di Genova.

 

La Giuria del Velista dell’Anno 2016 è composta da Francesco Ettorre, presidente della Federazione Italiana Vela e presidente della giuria, Luca di Montezemolo, Carlo Mornati vice segretario generale del CONI e responsabile della preparazione olimpica, Fabio Planamente Presidente dell’assemblea di settore vela di Ucina – Confindustria Nautica e da Alberto Acciari ideatore del Premio. La giuria si riunirà il 7 marzo prossimo a Villa Miani e, dopo aver preso atto delle preferenze espresse on line dal pubblico, proclamerà i vincitori nel corso nella serata di gala.

 

Grande partecipazione del pubblico al voto on line. Le preferenze espresse sul sito www.velistadellanno.it, entro le ore 20.00 di oggi, venerdì 3 marzo sono state 16.450. Tante le iniziative che i candidati hanno intrapreso sui Social, sulla stampa e sulle televisioni locali per promuovere la propria candidatura e catturare voti. Mattia Camboni, Matteo Iachino, Vittorio e Nico Malingri, Francesco Mongelli e Diego Negri sono i magnifici cinque tra i quali sarà scelto Il Velista dell’Anno 2016. Per la categoria “Barca dell’Anno” si contendono il podio finale il Cookson 50 Cippa Lippa (armatore Guido Paolo Gamucci), lo Swan 42 Be Wild (armatore Renzo Grottesi) e il Grand Soleil 37 Sagola Biotrading (armatore Giuseppe Fornish).

 

Il premio Ucina – Confindustria Nautica per l’Armatore – Timoniere dell’Anno vede in lizza Stefano Chiarotti (Lunatika NTT Data), Vincenzo Onorato (Mascalzone Latino) e Alessandro Rombelli (Stig team).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I cinque Club, fra 37 aderenti alla Lega Italiana Vela, che si contenderanno il premio Club dell’Anno sono: la Marina Militare, il Circolo Canottieri Napoli, Il Circolo Nautico e della Vela Argentario, il Club Velico Crotone e il Reale Yacht Club Canottieri Savoia.

 

La Federazione Italiana Vela, partner istituzionale dell’evento, premierà i suoi atleti che hanno conseguito risultati internazionali di rilievo nell’ambito della vela giovanile nel 2016.

 

Per la conduzione dell’evento, Alberto Acciari ha chiamato accanto a sé Cristiana Monina, che vanta un percorso sportivo di alto livello (tra cui due campagne Olimpiche ad Atene 2004 e Londra 2012), oltre a importanti esperienze televisive (conduttrice su Rai 2 del programma L’Italia dei Porti e inviata de La 7 per l’America’s Cup a Valencia nel 2007). Cristiana Monina nel 2013 ha fondato una società specializzata nella comunicazione integrata e nell’organizzazione di eventi aziendali e sportivi.

 

Anche quest’anno il premio Il Velista dell’Anno consiste in un’opera del noto scultore Guido Armeni raffigurante due vele realizzate in acciaio lucido e porcellanato. Armeni è un artista-velista che vanta, tra le sue tante opere monumentali, le bellissime e imponenti “VELE” in acciaio e bronzo che svettano per 7 metri di alte all’entrata del Marina Dorica di Ancona.

 

Confermata nella veste di media partner Telesia (Gruppo Class Editori), che trasmetterà le immagini dell’evento attraverso i propri canali televisivi digitali degli Aeroporti italiani e delle Metropolitane. Tra i media partner anche le più importanti testate di settore come: Fare Vela, Nautica, Press Mare, Sailbiz.it, Saily.it, Vela e Motore, VelaItalia mare.

 

Affiancano Il Velista dell’Anno in qualità di Fornitori Ufficiali Gaggia Milano, Feudi di San Gregorio e Club Amici del Toscano.

 

Il Velista dell’Anno nasce nel 1991 da un’idea di Alberto Acciari, giornalista, professore di marketing all’Università di Roma Foro Italico e presidente di Acciari Consulting società specializzata in marketing e Comunicazione dello Sport.  Il Velista dell’Anno è il più importante e ambito riconoscimento nel settore della vela. Tutti i più grandi nomi della vela italiana hanno ricevuto questo premio: da Francesco de Angelis a Giovanni Soldini, da Tommaso Chieffi a Vasco Vascotto, Vincenzo Onorato, Lorenzo Bressani e Alessandra Sensini, detentrice di ben quattro titoli. Nelle altre categorie sono stati premiati negli anni personaggi quali Ernesto Bertarelli, Paul Cayard, Fabio Perini e Pasquale Landolfi. Dalla seconda edizione è stata aggiunta una nuova sezione, quella delle Barche, più recentemente la categoria dell’Armatore/Timoniere e quella del Club dell’Anno, quest’ultima in collaborazione con la Lega Italiana Vela. Il Premio copre così tutta l’eccellenza della vela italiana, costituendo il vero punto di riferimento qualitativo della vela sportiva italiana.

www.velistadellanno.it                                             www.facebook.com/IlVelistadellAnno

sull'autore

Daniele Carnevali

Daniele Carnevali

Classe ’81, giornalista professionista approdato nella redazione di Nautica nel 2003. Appassionato di barche a vela e a motore, nel tempo libero si diletta a veleggiare a bordo del suo Fireball.

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.