50° anniversario YCCS: un settembre indimenticabile

Nautica Editrice
Scritto da Nautica Editrice
Lo YCCS sarà impegnato con due campionati mondiali, Rolex Maxi72 e Audi J/70 World Championship, l’Audi Sailing Champions League e l’organizzazione di One Ocean Forum
Porto Cervo, 10 agosto 2017. Terminata la prima fase della stagione agonistica, lo Yacht Club Costa Smeralda si sta preparando per un settembre altrettanto intenso, non prima di aver dato il proprio contributo alla buona riuscita del tradizionale Trofeo Formenton e della regata d’altura Palermo-Montecarlo, i cui concorrenti transiteranno attraverso un “cancello” in prossimità di Porto Cervo indicativamente il 23-24 agosto.
Yacht Club Costa Smeralda. Foto Credits: YCCS/BIM
Sono 48 gli scafi pre-iscritti alla Maxi Yacht Rolex Cup & Rolex Maxi 72 Worlds (3-9 settembre) mentre l’Audi J/70 World Championship (12-16 settembre) ha registrato un numero di adesioni senza precedenti: ben 173 da 24 nazioni, un record non solo per la classe monotipo del momento ma in termini assoluti per un campionato iridato per barche a chiglia.
Le imbarcazioni in regata nella Maxi Yacht Rolex Cup & Rolex Maxi 72 Worlds coprono un’ampia tipologia di scafi sopra i 60 piedi, suddivisi in varie categorie in base alle rispettive caratteristiche tecniche e di performance. Il maxi yacht più lungo sarà il cruiser Viriella, 36 metri, del socio YCCS Vittorio Moretti, mentre lo yacht accreditato delle maggiori performance è il racer puro Rambler, di 27 metri, fresco vincitore del Line Honours alla Rolex Fastnet Race. Occorrerà tenere d’occhio anche il 33 metri Ribelle, che ha ottenuto un secondo posto al suo esordio a Porto Cervo nelle regate dei superyacht, e il Baltic 112 Nilaya.
Viceversa i “piccoli” della flotta saranno Arobas e Lorina 1895, due Swan 601, il 60′ Wallyno, il day racer Spectre, e il Carroll Marine 60 Durlindana. Come sempre molto nutrita, con 13 yacht, la flotta Wally ma la cantieristica d’élite sarà rappresentata anche da Southern Wind e Nautor’s Swan, presenti a Porto Cervo con diverse imbarcazioni.
Maxi Yacht Rolex Cup & Rolex Maxi 72 Worlds 2016. Foto Credits: Rolex/Borlenghi
Particolare attesa per i vincitori del 2016, che tornano in Costa Smeralda per difendere il primato nelle rispettive categorie: Bella Mente, Atalanta II, Wallyno, Open Season, Win Win. Bella Mente appartiene alla Maxi72 Class riconosciuta da World Sailing, la federvela mondiale, che disputa a Porto Cervo il suo campionato mondiale. Questi scafi regateranno in un campo a parte, sul quale il campione uscente (2015 e 2016) dovrà vedersela con Cannonball, Caol Ila R, Momo e Proteus.

La combinazione tra competizione di alto livello in uno scenario naturale inimitabile ed eventi sociali esclusivi organizzati dal title sponsor Rolex hanno attirato anche in questa occasione, come accade ogni settembre dal 1980, un numero ragguardevole di armatori dei Maxi. “Questa sarà la 28^ edizione – ha commentato il Commodoro dello YCCS Riccardo Bonadeo – dal 1980 organizziamo questa regata e ci tengo a  rivolgere un ringraziamento particolare a Rolex per il supporto, giunto fino a oggi. Da sempre lo YCCS ha un particolare legame con i maxi yacht e i loro armatori, siamo lieti di ritrovarli ogni anno, specialmente in questa occasione per celebrare assieme il nostro 50° anniversario”.

Scorrendo la lunghissima entry list dell’Audi J/70 World Championship, sono tantissimi i grandi nomi presenti tra cui il campione uscente, l’americano Catapult di Joel Ronning con John Kostecki alla tattica. Arrivano in Italia con serie intenzioni anche altri equipaggi USA, tra cui Relative Obscurity, terzo al Campionato Europeo Open, e Savasana di Brian Kean con Stu McNay olimpionico sul 470 e già campione mondiale Melges 24. L’Italia è ben rappresentata da Petite Terrible, portato dalla giovane socia YCCS Claudia Rossi, due volte campionessa europea J/70 e in lizza fino all’ultimo per la vittoria nel mondiale 2016. Vorrà dire la sua anche Carlo Alberini su Calvi Network con Branko Brcin alla tattica mentre tra i Corinthian è da tenere d’occhio White Hawk di Gianfranco Noè.
Il 10 settembre, esattamente a cavallo tra le due manifestazioni, si terrà la YCCS 50th Anniversary Regatta. Sarà aperta a tutti gli yacht di dimensione superiore ai 20 piedi dotati un certificato di stazza ORC, ORCsy o IRC. In previsione della presenza dei monotipo J/70, sarà loro dedicata una partenza separata con apposita classifica in tempo reale. Un’occasione da non perdere per gli armatori d’imbarcazioni da crociera e regata per essere protagonisti nel festeggiare una ricorrenza significativa dello yachting italiano e internazionale.

A seguire, dal 22 al 24 settembre, ritorna per la terza volta l’Audi Sailing Champions League, la finale per i migliori team di yacht club qualificatisi in tutta Europa nella propria lega nazionale. Defender è il team del Deutscher Touring Yacht-Club, vincitore nel 2016 della finale a Porto Cervo ma sono attesi a sfidarlo oltre 30 team che si alterneranno nei “voli” a bordo dei J/70 dello YCCS.
Sailing Champions League 2016. Foto Credits: SCL/YCCS/Francesco Nonnoi
Terminata la parte sportiva, la stagione dello Yacht Club Costa Smeralda proseguirà in trasferta a Milano, dove il 3-4 ottobre si svolgerà presso il Teatro Franco Parenti il Forum One Ocean con il supporto scientifico di UNESCO e SDA Bocconi Sustainability Lab. Voluto dalla Principessa Zahra Aga Khan, Presidente del Consiglio Direttivo dello YCCS, si tratta del primo forum in Italia sui temi della sostenibilità ambientale marina e costiera. Questa iniziativa, che avrà una sua continuità nel tempo, vuole essere l’evento più significativo durante il 50° anniversario dello Yacht Club Costa Smeralda.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.