52 Super Series: Salta la Practice, da Domani il Gran Finale

Nautica Editrice
Scritto da Nautica Editrice

Sbarca per la seconda volta a Mahón, nell’isola di Minorca, la flotta delle 52 SUPER SERIES, per l’evento clou della stagione, il gran finale con la Menorca 52 SUPER SERIES Sailing Week. Una flotta di undici imbarcazioni si daranno battaglia nelle splendide acque dell’isola spagnola, oggi la practice race non si è potuta disputare causa condizioni meteo avverse.

Minorca è un’isola che difficilmente darà condizioni uguali ogni giorno, lo dicono tutti e oggi la practice race è saltata per l’arrivo di un fronte temporalesco e venti sopra i 25 nodi, la flotta ha preso il mare per cercare di mettere in atto il programma che parlava di due partenze ed una prova con la doppia poppa “allungata” in modo da avere solo due lati ma con lunghezza raddoppiata. Nulla di fatto, le barche sono uscite in mare ma il meteo non è stato per niente clemente.

Domani sono previste due prove a bastone con venti intorno ai 15 nodi di intensità, in palio per queste 10 regate previste da calendario c’è il titolo 2017, una stagione lunga, partita dagli Stati Uniti con due tappe e il gran finale nel mediterraneo, la stagione più intensa e spettacolare di sempre, ogni tappa un vincitore, un titolo mondiale assegnato ai tedeschi, non era mai accaduto, la prima volta di Provezza, Azzurra che domina, Quantum Racing che non fa i conti, ma sa benissimo che sei punti di svantaggio non sono niente. Una stagione che tra allenamenti e regate ha visto i timonieri al via 250 volte, una statistica che a molti può suonare esagerata, non per tutti, l’abbandono oggi per maltempo è un giorno perso per questi campioni che hanno sete di vittoria ma sanno che ci vuole tanto allenamento per raggiungere certi risultati.

Rientrati ai box le undici “formula 1” del mare saranno al meglio per il primo start, domani alle 12.30, in quello che si annuncia uno degli eventi più combattuti degli ultimi anni. In banchina si respira quel mix tra concentrazione e tanta voglia di far bene, per quelli che devono dimostrare che possono salire sul podio, quelli che devono confermare il titolo vinto e quelli che fino ad oggi hanno vinto tutto quello che c’era da vincere.

Michele Ivaldi (ITA) stratega di Quantum Racing (USA):

”Oggi è una giornata difficile, ma essendo una giornata di prova non sarà poi un problema, le condizioni cambieranno nei prossimi giorni e dobbiamo aspettarci dei cambiamenti. Oggi la classifica dice che siamo sei punti in meno rispetto al leader Azzurra, dobbiamo lavorare ogni giorni per recuperare questo svantaggio. E’ bellissimo che ci sono tre barche con pochi punti di differenza, ci sono ancora 10 regate ed è molto interessante, sapere che non sarà un match race perchè essendoci tre barche sarà una settimana di tensione. Non si può impostare una regata su una barca, senza fare troppe strategie in questo momento.”

Bruno Zirilli (ITA) Azzurra (ITA):

“Oggi erano previste condizioni difficili, con venti da nord e maltempo. Per i prossimi giorni sarà comunque prevista una settimana di buone regate. Per quanto riguarda il vento non dovrebbero esserci giornate difficili. A seconda delle giornate, da ovest ci sono molti salti di vento, le regate “in random” non sono proprio quelle adatte a quelli che sono più costanti, i quadranti occidentali sono i più difficili da gestire, con vento da nord est o sud c’è più regolarità, staremo a vedere, siamo pronti per questo gran finale.“

Francesco Bruni (ITA) stratega di Bronenosec (RUS):

“Un inizio abbastanza intenso, bello tornare a bordo di queste barche con tanto vento, una flotta numerosa e incredibilmente competitiva, è rimasto tutto così emozionante. Tommaso Chieffi è il nostro allenatore e cercherà di fornire tutta la sua esperienza a me e Morgan Larsson, lavorando insieme sono sicuro che si possono fare grandi cose. Penso che la tecnologia applicata a queste barche sarà di aiuto alla nuova Coppa America, io ho navigato sui melges 20, sugli Rc44 e ora sono tornato sui Tp52, amo questa classe e queste regate.”

Francesco Mongelli (ITA) navigatore Bronenosec (RUS):

“Sarà una bella settimana, piena di sfide, per la posizione finale, per il titolo, ma ci sono molte sfide all’interno. Siamo all’interno del mediterraneo, qui dominano i venti sinottici e per questa settimana dovrebbero esser venti medio leggeri, noi cercheremo di fare del nostro meglio, dobbiamo seguire al massimo l’evoluzione meteo, navigare come sappiamo fare e rimanere concentrati.”

5 giorni di regate, con segnale di partenza previsto alle 12.30. Nella giornata di mercoledì è possibile una regata a bastone ed una mini costiera, venerdì regata costiera, gli altri giorni, regate a bastone.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.