Il Melges 20 del team Mascalzone Latino sarà impegnato questa settimana a Scarlino (GR) per il secondo appuntamento del 2017 con la serie europea dedicata ai piccoli e performanti scafi americani: un campionato di successo che anche in questo appuntamento vanta ben 30 partecipanti, tutti con la stessa imbarcazione e sulla medesima linea di partenza.

Dopo il quinto posto a Portovenere (SP), caratterizzato da un’ottima prima giornata, ma da un sabato e una domenica più altalenanti, in parte a causa di condizioni meteo deboli e poco congeniali alle preferenze dei Mascalzoncini, allo stato attuale il trio che rappresenta lo Yacht Club de Monaco, composto da Achille Onorato, Cameron Appleton e Stefano Ciampalini (supportati dal gommone dal coach e sail designer Marco Savelli) si ritrova comunque a un passo dagli avversari più diretti. In ottica campionato, dopo uno scarto, in fondo Mascalzone Latino jr. è a soli sette punti dai primi tre avversari in “zona podio”,  con il quarto, Coimmvest di Corrado Agusta, particolarmente vicino e “attaccabile”.

La strategia di gara in questo week-end andrà fatta perciò tenendo d’occhio in particolare i primi tre classificati nell’evento ligure: nei primi due, curiosamente, Nika (RUS) di Vladimir Prosikhin e Cars 167 (AUS) di Rodney Jones, forniscono il supporto tattico a bordo due ex mascalzoni storici, Giorgio Tortarolo e Pierluigi De Felice, mentre il terzo classificato, Victor (RUS) di Alexander Novoselov si affida al triestino Stefano Cherin.

Dopo l’evento inaugurale e questa tappa toscana, la stagione 2017 continuerà per ben due appuntamenti inediti in Croazia, a Zadar e Sibenik (quest’ultimo, più lungo, costituirà il campionato europeo), per poi tornare in Italia a Riva del Garda (TN) con il quinto e ultimo week-end dalla durata regolare di tre giorni ma valido anche come campionato russo.

Il programma di regate a Scarlino (GR) vedrà scendere in acqua i piccoli yacht a partire da domani alle ore 13.30 per disputare un massimo di tre prove al giorno fino a domenica, dove l’ultima regata (non oltre le otto in totale) non potrà avere il segnale di partenza successivo alle 15.00.