Al via il 37° Campionato Nazionale Open J24

Daniele Carnevali
Scritto da Daniele Carnevali
Con la suggestiva cerimonia d’apertura ha preso il via l’appuntamento clou della Classe J24. Da domani le prime regate.
Il monotipo a chiglia fissa più popolare al mondo, protagonista sino a domenica 28 maggio a La Maddalena. 
La Maddalena (Ot). Benvenuti a Maddalena. Con la regata di prova, la cerimonia di apertura e il suggestivo rito dell’alza bandiera all’albero dei segnali nel porto di Cala Gavetta eseguito dal  picchetto armato della Marina Militare, ha preso il via ufficialmente la XXXVII edizione del Campionato Nazionale Open J24. Sino a domenica 28 maggio, infatti, una trentina di equipaggi del Monotipo più diffuso al Mondo saranno grandi protagonisti nelle splendide acque dell’arcipelago di La Maddalena di regate agguerrite e spettacolari che decreteranno i nuovi campioni Nazionali.
Il Campionato è organizzato dalla sezione di La Maddalena della Lega Navale Italiana, sotto l’egida della FIV, in collaborazione con l’Associazione Nazionale Classe J24, il patrocinio del Comune di La Maddalena e il prezioso supporto della Marina Militare, di Elica -Discover Nikolatesla- e della Delcomar.
Da domani (giovedì), dopo lo skipper meeting, prenderanno il via le regate (ore 12) che proseguiranno sino a domenica. Sono previste dodici prove complessivamente e non ne potranno essere disputate più di tre al giorno. Il Campionato sarà valido con un minimo di quattro regate completate e con cinque sarà possibile uno scarto. Fra gli eventi collaterali la cena riservata agli equipaggi prevista sabato sera, i pasta party al termine delle regate e la cerimonia conclusiva durante la quale, oltre a premiare le prime cinque barche classificate e i vincitori di ogni singola prova di giornata, verrà assegnato al miglior equipaggio italiano il Trofeo Challenger della Classe e il titolo di Campione Nazionale 2017. 
A contendersi il titolo tricolore 2017 i campioni uscenti di Ita 503 Kong Grifone armato da Marco Stefanoni (LNI Mandello) e timonato da Francesco Bertone (C.V.La Scuffia), i pluricampioni di Ita 416 La Superba, il J24 del Centro Velico di Napoli della Marina Militare timonato da Ignazio Bonanno, il fuoriclasse americano Keith Whittemore con Usa 5399 Furio (secondo assoluto nella passata edizione), i tedeschi di Sullberg e tanti altri equipaggi fra i quali Ita 501 Avoltore armato dal Capo Flotta J24 dell’Argentario Massimo Mariotti e timonato dallo storico Francesco Cruciani, Ita 212 Jamaica armato e timonato dal Presidente della Classe J24 Italiana Pietro Diamanti, il giovane equipaggio di Ita 304 Five for Fighting J armato e timonato da Eugenia De Giacomo (CCR Lauria), Ita 487 American Passage del Capo Flotta Paolo Rinaldi e di suo figlio Roberto (il più giovane del Campionato), senza dimenticare l’agguerritissima Flotta sarda J24 con il fortissimo Ita 405 Vigne Surrau del Club Nautico Arzachena con Aurelio Bini, Ita 443 Aria della LNI Olbia timonato dal Capo Flotta sardo Marco Frulio, Ita 4 “12.1 Santa Lucia” di Lucio Balzano, Ita 241 Libarium di Roberto Dessy e timonato da Davide Schintu, Ita 396 Molara di Federico Manconi, Ita 274 L’Armadillo di Pierluigi Pibi, Ita 318 Nord Est con Salvatore Orecchioni, Ita 431 LNI Carloforte -Auto A di Davide Gorgerino, Ita 497 Boomerang armato da Angelo Usai e timonato da Filippo Masia e Ita 460 Botta Dritta dell’organizzatore ed ex presidente della Classe Italiana J24 Mariolino Di Fraia che come sempre avrà in equipaggio il Sindaco di Maddalena, Luca Montella.
Nel corso della cerimonia d’apertura – organizzata nella suggestiva piazza 23 Febbraio a Cala Gavetta in un pomeriggio già estivo- dopo aver ricordato che il Campionato rientra nelle manifestazioni organizzate nell’ambito dei festeggiamenti per i 250 anni della nascita di La Maddalena e per il 120° anniversario della fondazione della Lega Navale Italiana, e aver rivolto un minuto di silenzio per ricordare le giovani vittime di Manchester , sono stati ringraziati tutti i concorrenti, i loro accompagnatori e chi sta lavorando per la buona riuscita di questo Campionato e per rendere il soggiorno a Maddalena piacevole e coinvolgente. In modo particolare sono stati ringraziati la Marina Militare e il Vice Presidente della sez. Velica di Maddalena della M.M. Massimo Sciutto in rappresentanza del Comandante Scuole C.E.M.M. Roberto Fazio, il Comandante della Guardia Costiera e Commissario Straordinario del Parco nazionale Arcipelago di La Maddalena Leonardo Deri, gli stazzatori Manuela Donati e Paolo Luciani per il loro accurato e meticoloso lavoro, il Comitato di regata presieduto da Franco Minotti (coadiuvato da Pietro Lo Giudice, Giovanni Porcu, Pietro Sanna e Luigi Muzzoni), il Presidente del Comitato di Protesta Paolo Romano Barbera (con Giovanni Mameli e Roberto Roggero), Luca Bittau dell’Associazione SEA ME Sardinia per la valorizzazione del Santuario dei Cetacei, e i preziosi supporter Elica, Delcomar (che ha offerto gratuitamente a tutti concorrenti il passaggio Palau-Maddalena e ritorno), Cantine Contini, Moby Line-Tirrenia (che ha stipulato un’importante convenzione per il trasporto dei J24 dai porti di Genova, Livorno e Civitavecchia, con destinazione Olbia), il Cantiere navale Fresi (che si è occupato degli alaggi e dei vari dei J24), l’Immobiliare Obiettivo Case Vacanze, Boomerang Charter e i Bar Cafè Noir e Club. Significativi accordi sono stati raggiunti anche con le strutture ricettive locali.
Appuntamento, quindi, sino a domenica 28 con il Campionato Nazionale Open J24, valido anche come terza tappa del Circuito Nazionale 2017: lo spettacolo è assicurato!  

sull'autore

Daniele Carnevali

Daniele Carnevali

Classe ’81, giornalista professionista approdato nella redazione di Nautica nel 2003. Appassionato di barche a vela e a motore, nel tempo libero si diletta a veleggiare a bordo del suo Fireball.

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.