Al via la prima tappa del Circuito Zonale della Flotta sarda J24

Nautica Editrice
Scritto da Nautica Editrice
Dolphins di Giuseppe Taras con Nicola Campus al timone si porta al comando.
Dopo due rinvii, finalmente tre regate adrenaliniche 
 
Cagliari. Dopo un primo rinvio per colpa delle condizioni meteo avverse e un nulla di fatto per assenza di vento, finalmente la Flotta Sarda J24 ha ripreso a darsi battaglia: la Lega Navale di Cagliari, infatti, ha ospitato la prima giornata di regate della 1° tappa del Circuito Zonale J24. 
“Purtroppo solo otto equipaggi hanno regolarizzato le iscrizioni ma sono stati premiati da una splendida giornata di mare e vento.- ha spiegato il Capo Flotta J24 Marco Frulio, timoniere di Aria -Un vento di maestrale rafficato di circa 20 nodi ha infatti permesso alle imbarcazioni di portare a compimento tre adrenaliniche prove con le barche al limite del controllo, tante spettacolari planate e qualche ‘numero’. Dopo le prime tre regate, in testa alla classifica provvisoria si è subito portato Ita 401 Dolphins di Giuseppe Taras con Nicola Campus al timone. Al rientro dopo un periodo di ‘riflessione’, l’equipaggio di Andrea Mariani & co non ha mostrato alcun tentennamento e con i parziali di 1,1,2 ha mandato il chiaro segnale che in questa tappa sarà lui l’avversario da battere. Segue in classifica Ita 405 Vigne Surrau del Club Nautico Arzachena. Questa volta Aurelio Bini era assente ma Antonello Ciabatti non ha fatto sentire la sua assenza e, con una progressione di risultati, ha portato l’imbarcazione alla vittoria dell’ultima prova di giornata. Completa il podio Ita 431 LNI Carloforte-Punto A di Davide Gorgerino. I sui parziali regolari lo hanno portato ad essere sempre in lotta con i primi. Bisogna, inoltre, rendere onore alla splendida organizzazione messa in acqua dalla LNI Cagliari e alla perfetta direzione del Comitato di Regata presieduto da Pietro Sanna (coadiuvato da Guido Ricetto e Karin Paternost). Da non dimenticare poi gli altri equipaggi scesi in acqua e meritevoli di menzione: Ita 241 Libarium, di Roberto Dessy e timonata da Davide Schintu ha mostrato sempre delle ottime doti velocistiche. Ita 83 12.1 Santa Lucia di Angelo Delrio, con al timone Gianluca Manca, è stato sempre lì con i primi ma gli è mancato quel guizzo che gli permettesse di andare al podio (suo il premio per la strapoggia più spettacolare). Ita 443 Aria della LNI Olbia non ha mai avuto il passo giusto ma ha sempre combattuto senza  mollare mai. Ita 396 Molara a di Federico Manconi non manca mai. Sempre in lotta e sempre sorridenti, il loro è lo sprito giusto (e poi ogni tanto fanno anche vedere di che pasta sono fatti). Appuntamento per l’ultima giornata di regate al 4 marzo in attesa della  seconda tappa che partirà dal 25 marzo alla LNI Alghero.”
 
Nulla da fare, invece, per gli altri appuntamenti che avrebbero dovuto impegnare nel fine settimana appena concluso le Flotte J24 della Romagna e della Puglia: la prevista ripresa nelle acque di Cervia del Campionato Invernale – X Memorial Stefano Pirini è stata sospesa a causa dell’allerta meteo mentre a Taranto, il Circolo velico Ondabuena, nel rispetto del ricordo del amico velista Mauro Lioce -scomparso nell’incidente avvenuto durante il Campionato Invernale Città di Taranto- ha deciso di sospendere tutte le attività previste nel weekend.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.