ALCATEL J/70 CUP: A Malcesine un evento a pieno ritmo per la flotta J/70

Daniele Carnevali
Scritto da Daniele Carnevali
Malcesine, 28 maggio 2017 – Sono state tre giornate di regate entusiasmanti nelle acque gardesane di Malcesine, dove è appena calato il sipario sul secondo evento di stagione ALCATEL J/70 CUP.
Per la seconda volta consecutiva, la vittoria è andata a Calvi Network (oggi 4-4) dell’armatore Carlo Alberini che, in una serie di otto prove, è riuscito a centrare quattro vittorie, forte anche dell’esperienza maturata dall’equipaggio nella storica formazione con Branko Brcin alla tattica, Karlo Hmeljak alla randa e Sergio Blosi nel doppio ruolo di tailer e comandante. Sempre a Calvi Network è andata la vittoria del titolo Alpen Cup, basata sull’esito delle otto prove disputate a Malcesine senza alcuno scarto.
Le due doppiette centrate nell’ultima giornata da Vertigo (1-1) di Marco Salvi, con Victor Diaz alla tattica, consegnano all’equipaggio il secondo piazzamento, con un margine di 24 punti sul terzo classificato, l’entry polacca Mag Ewa (15-15) di Krzysztof Krempec e del tattico croato Tomislav Basic.
È stato invece podio sfiorato per il vincitore delle edizioni 2016 e 2017 del circuito ALCATEL J/70 CUP, L’Elagain (2-3) di Franco Solerio assistito nelle scelte tattiche da Daniele Cassinari, CEO North Sails Italia, che chiude in quarta posizione, seppur a pari punti con Mag Ewa, a causa dei peggiori risultati parziali.
La flotta Corinthian, composta da ventisei equipaggi in rappresentanza di otto nazioni, si è rivelata molto competitiva ed in svariati casi capace di tenere testa anche ai professionisti, con alcune imbarcazioni che hanno ottenuto non pochi piazzamenti entro la top-five della classifica generale.
La vittoria è andata a White Hawk di Gianfranco Noè (oggi 3-13), che continua la scia positiva nella stagione dopo il secondo posto nell’Adriatic Cup di Portopiccolo e la vittoria nella categoria Corinthian nel primo evento di stagione a Sanremo. Secondo posto per Pensavo Peggio! (25-17) dell’armatore Andrea Magni con tattico Marco Laurino, boat of the day Corinthian nella seconda giornata di regate, mentre la terza piazza è andata a Magie Das Sailing Team (9-4) di Alessandro Zampori con Gianni Sommariva nell’afterguard.
Fabrizio Donato, Presidente del Comitato di Regata alla prima esperienza con la flotta J/70, ha espresso soddisfazione per l’esito dell’evento: “La chiave per portare a termine un buon evento a livello velico e sportivo secondo me sta nell’ascoltare le esigenze dei velisti. Sessantotto barche su trecento metri di linea di partenza non sono facili da gestire, soprattutto quando la flotta è così competitiva e spinge per ottenere i piazzamenti migliori, ma penso che i deterrenti usati, come bandiera nera e uniform, abbiano aiutato affinché tutto andasse per il meglio. Nell’evento di Riva del Garda, che sarà la mia seconda esperienza con la flotta J/70 nelle acque gardesane, spero di riuscire a migliorare ancora”.
 
La numerosa flotta di J/70 rimane ora sul Garda, dove tra poco meno di un mese si terrà il terzo evento della stagione ALCATEL J/70 CUP, ospitato dalla Fraglia della Vela Riva tra il 23 ed il 25 giugno.
Top-five, dopo 8 regate, 1 scarto
1. Calvi Network, pt. 14
2. Vertigo, pt. 31
3. Mag Ewa, pt. 55
4. L’Elagain, pt.55
5. Enfant Terrible, pt. 73

sull'autore

Daniele Carnevali

Daniele Carnevali

Classe ’81, giornalista professionista approdato nella redazione di Nautica nel 2003. Appassionato di barche a vela e a motore, nel tempo libero si diletta a veleggiare a bordo del suo Fireball.

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.