Conclusa la prima tappa del Circuito Zonale della Flotta sarda J24

Nautica Editrice
Scritto da Nautica Editrice
La vittoria al J24 Dolphins di Giuseppe Taras con Nicola Campus al timone.
Dopo numerosi rinvii, finalmente, altre tre regate adrenaliniche. 
 
Cagliari.  Con le ultime tre prove disputate nel week end appena concluso, è calato il sipario sulla 1° tappa del Circuito Zonale J24, manche ben organizzata dalla Lega Navale Italiana di Cagliari ma funestata dalle avverse condizioni meteo marine che hanno permesso il regolare svolgimento solamente di sei delle regate in programma. 
“Le previsioni del fine settimana appena concluso ci hanno azzeccato: vento forte da levante e pioggia. Ma le prove sono state veramente molto, molto divertenti- ha spiegato il Capo Flotta J24 della Sardegna Marco Frulio, timoniere di Aria -Un percorso a ridosso della Sella del Diavolo, con una lunghezza ridotta al fine di poter eseguire tutte le prove previste prima dell’atteso rinforzo. Tre regate combattutissime ad iniziare dalla partenza. Posizioni altalenanti tra una prova e l’altra con il J24 Dolphins che, come lo scorso 18 febbraio e con due primi di giornata e un terzo posto, la fà ancora una volta da padrone. Ed è proprio Ita 401 Dolphins armato da Giuseppe Taras e timonato da Nicola Campus (6 punti; 1,1,2,3,1,1) ad aggiudicarsi la prima tappa del Circuito Zonale 2018. La seconda piazza della tappa è andata a Ita 405 Vigne Surrau, del Club Nautico Arzachena timonato da Pietro Alvisa (13 punti; 3,2,14,6,3) che, malgrado una seconda giornata un po’ più sottotono, è comunque riuscito a mantenere il podio resistendo agli attacchi di Ita 431 LNI Carloforte-Auto A armato e timonato da Davide Gorgerino, vincitore domenica scorsa della prima prova di giornata (14 punti; 4,3,3,1,3,5). Da segnalare anche il disalberamento di Ita 497 12.1-Santa Lucia: per fortuna nessun ferito ma solo tanto sconforto. Speriamo di rivederli presto in mare. Un ringraziamento al Comitato di Regata (la III Zona FIV assegna sempre alle manifestazioni della Classe J24 i membri più esperti e di maggior valore) e alla LNI Cagliari che ha ben organizzato questa tappa sia a mare (con un campo di regata disposto sempre in maniera precisa e puntuale) sia a terra con il servizio di varo e alaggio puntuale, un piatto di pasta caldo pronto ad aspettare i regatanti al loro rientro e con i magnifici premi assegnati ai vincitori. Per quanto riguarda le poche prove disputate la causa è da imputare in parte al vento bizzarro di questo inizio anno e un po’ alla burocrazia che impone tempi biblici per l’autorizzazione demaniale per il campo di regata. Per la seconda tappa del nostro Circuito Zonale J24 che, organizzata dalla LNI Alghero prenderà il via domenica 25 marzo, vi aspetto tutti ad Alghero: spero più numerosi che in questa tappa d’apertura (dove i numeri sono stati un po diversi da quelli ai quali la nostra Flotta era abituata) in modo tale che le nostre regate continuino ad essere le più belle della Sardegna.”

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.