DERIVE VOLANTI E IL PROGETTO ITACA TRA GARGNANO E CAMPIONE DEL GARDA

Nautica Editrice
Scritto da Nautica Editrice
BOGLIACO DI GARGNANO – In settimana il Campionato Mondiale della deriva volante “Waspz” 
co-organizzato da Univela Sailing Campione e dal Circolo Vela Gargnano ed a fine settimana la tappa del circuito “Itaca”, tutto nel solco del circuito multisport di Sognando Olympia e della vela solidale.  Sabato prossimo, alla base di Gargnano, si correrà la regata di “Itaca”, manifestazione promossa dall’Ail (Associazione Italiana Leucemie e Linfomi) di Brescia e Verona, mentre sempre “Itaca” sarà a ferragosto proprio ad Univela di Campione del Garda. Una vera staffetta tra vela super agonistica e vela terapeutica. Alla manifestazione di “Itaca” si presenteranno 30 imbarcazioni per ospitare i quasi 100 pazienti  che hanno confermato la loro partecipazione. A completare gli equipaggi ci saranno infermieri, volontari e medici, dei reparti di Ematologia e Oncologia del Civile di Brescia e degli Ospedali di Verona. E’ la terapia riabilitativa che sposa lo sport del navigare. Quella del baronetto inglese sir Francis Chichester, la sua storia che si lega, alla valenza terapeutica che può rappresentare il vento. La sua avventura è raccontata in vari film e su altrettanti libri. Nel 1958 a Chichester venne diagnosticato un carcinoma polmonare. Decise di fare il giro del Mondo in solitario. Al suo arrivo il  tumore – si narra – fosse sparito. La grande festa sportiva sarà dedicata ai traguardi dell’Ail di Brescia, al nuovo Day Hospital inaugurato nel febbraio scorso, come la conclusione dei lavori per il nuovo laboratorio di ricerca. Due goal segnati da Giuseppe Navoni, anima e presidente dell’ Ail bresciana. Tra le barche che veleggeranno ci sarà il vecchio scafo del maresciallo Radetzky, il cutter “Galeotto”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE