Eccezionale Ambrogio Beccaria (Geomag), primo nella prima tappa della Mini Transat da La Rochelle a Las Palmas

mini
Redazione Nautica
Scritto da Redazione Nautica

Grande vittoria per Ambrogio Beccaria

A bordo del suo mini 6,50 “Geomag”, ha tagliato la linea d’arrivo della prima tappa della Mini-Transat La Boulangère questa mattina, alle 6 h 30 min 07 sec a Las Palmas de Gran Canaria. Ha impiegato 8 giorni, 19 ore e 52 minuti per coprire il percorso teorico di 1.350 miglia da La Rochelle, mantenendo una velocità media di 6,32 nodi.

“Sono troppo felice! Non credevo di essere in testa. Ieri mattina non ho ascoltato le previsioni meteo e non sapevo come stavo messo perché ero sicuro di aver perso tutto il mio vantaggio durante la notte. Pensavo che gli altri velisti fossero tutti verso Ovest e avessero preso quindi tutto il vento che proveniva da sud-ovest, credevo di aver perso tutto il mio vantaggio. Anche perché sapevo che Felix (De Navacelle) era molto vicino a me. Quindi mi sono imposto di non dormire e non mangiare per almeno 15 ore per cercare di navigare più in fretta possibile e non avere rimpianti. Veramente, dubitavo di essere in testa. Però dicevo fra me e me che non era grave, che se anche fossi arrivato terzo non era male. Ho incominciato ad avere dei dubbi quando ho sentito che i prototipi parlavano al VHF, ho detto “strano”. Alla fine ho capito che tutta la flotta era ad Est. Vinco questa prima tappa ed è eccezionale!”.

minitransat

Una tappa dura dal punto di vista dei nervi?

“Abbiamo avuto condizioni varie. Non mi aspettavo per niente di avere una tappa così. Molto dura dal punto di vista nervoso. Oltrepassare il golfo è stato complicato: la pressione della partenza, c’era molto mare, tutti soffrivamo il mal di mare… Poi siamo andati molto forte lungo il Portogallo per finire nella totale calma piatta all’arrivo, è stato orribile!”.

Il secondo, il francese Félix De Navacelle (Youkounkoun), è arrivato 1 ora e 43 minuti, un vantaggio che il nostro italiano si porterà dietro nella seconda tappa da Las Palmas a Martinica.

La seconda tappa

Sarà lunga 2700 miglia e partira da Las Palmas de Gran Canaria il 2 novembre. I regatanti dovranno prima uscire dall’arcipelago delle Canarie, con possibili perturbazioni dovute alle altura delle numerose isole, per poi raggiungere velocemente gli Alisei, venti portanti fino al traguardo finale a Marin, in Martinica.

Per seguire la regata www.minitransat.fr

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE