ENDLESSGAME SI DESTREGGIA TRA I BUCHI DI VENTO E BATTE I DIRETTI CONCORRENTI

Nautica Editrice
Scritto da Nautica Editrice

In una estenuante edizione della Regata della Giraglia, caratterizzata da pochissimo vento, il Red Devil Sailing Team interpreta al meglio la delicata situazione meteo e precede sul traguardo i grandi rivali della stagione, Mascalzone Latino e Kuka 3

Genova, 17 giugno 2017 – Le condizioni di vento leggero, con le quali endlessgame aveva disputato le tre prove costiere della Giraglia Rolex Cup a St Tropez, erano state ampiamente previste anche per lo svolgimento della storica regata d’altura di 245 miglia (giunta quest’anno alla 65esima edizione) da St Tropez a Genova, con il passaggio all’isola della Giraglia (a nord della Corsica). Quindi, che per vincere ci sarebbe voluto un miracolo era chiaro a tutti i componenti del Red Devil Sailing Team già prima di prendere il via. Una situazione difficile, dalla quale l’equipaggio è riuscito, però, a trovare una forte motivazione per affrontare una prova molto faticosa.

Alla fine, per via del poco vento, la Regata della Giraglia è stata più lunga della peggiore delle previsioni, tanto che endlessgame è arrivato a Genova con la cambusa praticamente a secco, ma ha regalato parecchie soddisfazioni al Red Devil Sailing Team. Su una flotta di 184 barche partite e 151 arrivate, endlessgame ha tagliato il traguardo in undicesima posizione assoluta in tempo reale. Tra le imbarcazioni arrivate nella sua scia, figurano le due dirette concorrenti (stessi esemplari di Cookson 50): Mascalzone Latino di Vincenzo Onorato e Kuka 3 di Franco Niggeler, staccate rispettivamente di 40 minuti e di quasi due ore (battute quindi anche in tempo compensato).

Il Red Devil Sailing Team ha maturato il successo di questa “regata nella regata” nella seconda notte di navigazione (la Regata della Giraglia è partita da St Tropez alle 13:00 di mercoledì 14 e, per endlessgame, è terminata alle 11:13 di venerdì 16) quando, dopo il passaggio all’isola della Giraglia, ha deciso di proseguire la propria navigazione un po’ più verso est prima di fare rotta verso nord, andando a trovare maggiore pressione che gli ha permesso di raggiungere Mascalzone Latino e Kuka 3 (passati prima alla Giraglia). Poi, una volta ripreso il contatto con i due diretti avversari, il navigatore di bordo, Stefano Pelizza, ha deciso di non seguirli nella loro scelta di avvicinarsi alla costa, ma di rimanere più al largo, creando così una netta separazione dalle rotte degli altri due Cookson 50 nella risalita verso Genova. Endlessgame non è stato marcato dagli altri due e la mattina di sabato si è presentato davanti a loro sulla linea del traguardo.

Dopo la fatica della Regata della Giraglia, endlessgame tornerà presto in Francia, a Marsiglia, dove disputerà il campionato europeo IRC (dal 6 al 9 luglio).

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.