Ancora una volta il team della Società Canottieri Garda Salò si è distinto nelle regate del circuito LIV, il più importante tra quelli per Club.

A Porto Cervo infatti  si è aggiudicato il terzo posto nella finale del Campionato Italiano, organizzato dallo Yacht Club Costa Smeralda con title sponsor Audi, conquistando nuovamente l’accesso alla Sailing League, la manifestazione a livello continentale, per il 2019.

A bordo del J70, con i colori della Canottieri, c’erano Carlo Fracassoli (timoniere), Diego Franchini (skipper), Pietro Corbucci e Mauro Spagnoli. Il successo è andato al team del Circolo Vela Bari, fresco campione europeo, che ha preceduto quello dell’Aeronautica Militare.

Sul terzo gradino del podio, i velisti del Club gardesano, che per questa importante trasferta hanno potuto contare su un pool di appassionati sponsor quali Amica Chips, Argoclima, Benaco Energia, ItalMesh, Trismoka artisti del caffè e Unigel.

 

Dopo avere chiuso la prima giornata in seconda posizione, grazie a tre primi e tre terzi posti, sabato il team della Canottieri, malgrado la prima prova non sia andata bene, si è riscattato in quelle successive con due successi e un secondo posto. Nonostante il recupero l’equipaggio dell’Aeronautica Militare ha guadagnato spazio in classifica ed è riuscito a non farsi superare nella giornata conclusiva. Il terzo posto resta comunque un risultato di valore, come commenta Marco Maroni, presidente della S.C.G.S. “E’ la prima volta che il nostro equipaggio sale sul podio della finale italiana  – dice – piazzamento che garantisce la presenza al prossimo circuito europeo. A questi velisti e a tutta la squadra che ha partecipato alla stagione LIV va un grande plauso e un sincero ringraziamento da parte del nostro Club”