Loano, 9 settembre 2018 – Buone notizie dai campi di regata per il Circolo Velico Ravennate: i fratelli Alessandro e Federico Caldari hanno conquistato a Loano il titolo nazionale juoniores e assoluto classe 420, deriva considerata il fratellino minore dell’olimpica 470, che lancia i ragazzi verso le competizioni di alto livello e la maturità.

Hanno battuto Giorgia Sinigoi e Sara Zuppin, sul podio in seconda posizione, mentre hanno chiuso al terzo posto Federico Andrei ed Enrico Dho.

Cresciuti velisticamente sull’Optimist a Cesenatico, hanno scelto Marina di Ravenna per proseguire nella loro carriera: entrambi hanno una preparazione da timoniere e sono insieme solo dall’inizio di questa stagione che si è rivelata molto soddisfacente.

Dice il loro allenatore Stefano Marchetti: “L’italiano di Loano era il nostro obiettivo di stagione, sapevamo che in agosto è un campo di regata con bonacce simili a quelle di Marina di Ravenna dove avviene la maggior parte degli allenamenti“.

Delle nove regate in programma ne sono state disputate 5 e i fratelli Caldari ne hanno vinte tre: nella scoreline hanno poi un terzo posto e un nono, che è stato scartato.

Giovanissimi – Alessandro è nato nel 2001 e il fratello Federico nel 2002 – sono tra i talenti dello sport velico giovanile che meritano un futuro.

Tutto questo succedeva mentre nella sede del Circolo Velico aveva luogo il Trofeo Panzavolta, dedicato a una settantina di ragazzini con l’Optimist e organizzato da Daniela Rossi che gestisce il settore, è stata una manifestazione dedicata non solo allo sport in acqua ma anche alla coscienza di conservazione del mare.