Gentlemen’s Cup: Vince Pegaso, Manfrini si riconferma Gentleman

Daniele Carnevali
Scritto da Daniele Carnevali

Una spettacolare Gentlemen’s cup nelle acque di Gargnano per la Classe Protagonist 7.50, al 5° atto del Circuito Sailing Series 2017. La regata, organizzata dal Circolo Vela Gargnano, ha visto diciotto barche sulla linea di partenza nonostante il meteo del sabato non fosse dei migliori.
Fortunatamente la pioggia non è arrivata lasciando spazio ad un bel vento intorno ai 18-20 nodi proveniente dal terzo quadrante, che ha impegnato ancora una volta gli equipaggi nella scelta tattica della vela di prua.
Il campo di regata abbastanza regolare ha ridotto notevolmente le differenze tra le barche e come al solito si sono visti ingressi in boa al limite del contatto.
Anime scalpitanti alla partenza hanno spinto la giuria, presieduta da Carmelo Paroli, a mettere mano alla bandiera nera subito dopo due partenze annullate per richiami generali.
Risultato: squalificati per partenza anticipata Tè Bambo, timonato per l’occasione da Matteo Giovanelli, Nonsissamai e Gattone.
Il vento ha favorito i tattici che hanno scelto la destra del campo di regata e la prima giornata si è conclusa con una bella performance di Antonio Scialpi su Mmahhipiù al primo posto con un 2-4-2, seguito da Lorenza Mariani  su Casper (3-2-5) e Valerio Manfrini con Pegaso (8-1-3) in forma smagliante.
Gli animi “caldi” dei regatanti si sono fatti sentire anche a terra dove la giuria è stata costretta a squalificare Tè Bambo e Mmahhipiù, protestato dagli avversari per una infrazione in partenza, togliendo di fatto a Scialpi la possibilità di rimanere sul podio e facendo guadagnare a Casper la prima posizione di giornata. Ma con lo scarto alla quarta prova i giochi sono ancora aperti in una classifica comunque corta.
Tutti sulla linea poi per la seconda giornata con il classico vento da SW che non si è fatto attendere nemmeno un minuto consentendo al CdR di organizzare perfettamente le due prove rimanenti.
La prima prova ha fatto spuntare davanti ai big la prua di Yerba del Diablo con il sorriso inconfondibile di Andrea Barzaghi alla conduzione. Al secondo posto Andrea Taddei su Whisper, seguito letteralmente dall’Ombra del vento di Luciano Galloni con Davide Bianchini a chiamare.
Alla seconda prova un altro bel primo posto per Manfrini che, con Pietro Corbucci alla tattica ed una barca velocissima, si è così aggiudicato la vittoria finale della Gentlemen’s Cup (1-1-5-1), bissando così il successo dello scorso anno nella classifica speciale dei timonieri armatori, a cui il trofeo è dedicato.
Secondo posto in classifica generale per Lorenza Mariani con Casper grazie a un’ottima costanza di risultato in tutte le prove (3-2-3-3), e i ragazzi di El Moro capitanati dal duo Filippo Amonti ed Enrico Sinibaldi a completare il podio (1-4-4-5).
Prove dunque davvero difficili, visti i distacchi millimetrici tra gli equipaggi, ma che rendono questa classe unica nel suo genere. Non sono mancati poi i colpi di scena con una caduta in acqua di Patrizia Anele a bordo di Geronimo, senza conseguenze, dopo una manovra al limite del timoniere costretto a reagire alla virata ravvicinata dell’Ombra del vento. Regatare con queste barche davvero facili e sicure da condurre porta gli equipaggi a dover dare sempre il massimo per guadagnare posizioni e questo weekend organizzato dal Circolo Vela Gargnano ne è stato l’emblema.
Ora tutti a riposo fino alla prossima tappa che si terrà nuovamente sulla sponda veronese al Circolo Nautico Brenzone per il Memorial Salvà il prossimo 24-25 giugno.

sull'autore

Daniele Carnevali

Daniele Carnevali

Classe ’81, giornalista professionista approdato nella redazione di Nautica nel 2003. Appassionato di barche a vela e a motore, nel tempo libero si diletta a veleggiare a bordo del suo Fireball.

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.