Giovanni Soldini e l’equipaggio di Maserati Multi70 a meno di 48 ore dal Capo di Buona Speranza

Nautica Editrice
Scritto da Nautica Editrice

Dai Quaranta Ruggenti in arrivo una tempesta con raffiche di 35 nodi

 

La seconda settimana di navigazione di Maserati Multi70 si conclude a 800 miglia dal Capo di Buona Speranza con 564 miglia di vantaggio sulla tabella di marcia del record da battere. Lo skipper Giovanni Soldini e gli altri membri dell’equipaggio (Guido Broggi, Sébastien Audigane, Oliver Herrera Perez e Alex Pella) si apprestano ad affrontare l’ultima difficoltà in questa porzione del percorso: l’attraversamento di un fronte freddo associato a una profonda depressione posizionata nei Quaranta Ruggenti, più a Sud della posizione attuale di Maserati Multi70.

“Ora stiamo passando un colle di alta pressione che ci ha rallentato un bel po’. Navighiamo con venti leggeri da Est, mure a sinistra, rotta 240°. Appena il vento girerà a NE stramberemo”, spiega Giovanni Soldini raggiunto questa mattina al telefono. “Cercheremo di uscire da questo fronte alla svelta. Per questo è importante posizionarsi abbastanza a Sud, in modo da uscire dal fronte con l’angolo migliore per fare rotta verso il Sudafrica.”

“Il problema con questi fronti è che il vento può girare in dieci minuti anche di 180 gradi”, continua Soldini. “Qui ci aspettiamo un vento da Nord con raffiche intorno ai 30/35 nodi prima del fronte poi, una volta passato, soffierà da Sud. Per molte ore rimarrà l’onda vecchia da Nord con il vento da Sud, perciò sarà importante dosare la velocità per evitare danni. Contiamo di doppiare il Capo tra meno di 48 ore.”

Alla fine della seconda settimana di navigazione sulla rotta del record tra Hong Kong e Londra, Maserati Multi70 ha percorso 5.756 delle 13.000 miglia del percorso teorico (18,1 nodi di velocità media). In realtà, ha coperto una distanza di 6.364 miglia a 20 nodi di velocità media. Durante questa seconda settimana in Oceano Indiano, tra il settimo e l’ottavo giorno, è stata registrata la migliore giornata con 644 miglia in 24 ore.

Rimangono da percorrere 6.944 miglia fino a Londra.

Partito lo scorso 18 gennaio da Hong Kong, per battere il record stabilito nel 2008 da Lionel Lemonchois con il maxi catamarano di 32,50 metri (41 giorni, 21 ore e 26 minuti), il trimarano Maserati Multi 70 di 21,20 metri deve tagliare la linea di arrivo sotto il ponte Queen Elizabeth II sul Tamigi prima del 1 marzo.

 

Per seguire in diretta la sfida, visitate la cartografia su maserati.soldini.it/cartography/

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.