Grafite di Stefano Ferro taglia per prima l’arrivo della Veleggiata del Solstizio

Nautica Editrice
Scritto da Nautica Editrice

VENEZIA 18 giugno 2017 – Un vento di scirocco fino a 15 nodi ha regalato una splendida giornata sabato per le 36 imbarcazioni che si sono sfidate nella veleggiata del Solstizio, la costiera Venezia Chioggia organizzata dal Diporto Velico Veneziano per salutare l’arrivo dell’estate. Prima a tagliare l’ arrivo all’altezza della diga nord di Chioggia è stata Grafite dell’armatore Stefano Ferro alle 13.56 Seconda dopo soli 4 minuti Carlotta di Carlo Pitteri e terzo Fior di luna di Mimmo Dupuis alle 14.05 Il vento termico ha permesso di dare la partenza regolare alle 12 nel tratto di mare davanti a San Nicolò. La prima boa da raggiungere è stata quella di disimpegno al vento  e poi le imbarcazione si sono dirette verso Ca’Roman alla linea di arrivo. Si è corso in tempo reale e la classifica è stata stilata per categorie in base alla lunghezza fuori tutto. Per la categoria Golf, le imbarcazioni più grandi, ha tagliato per prima Carlotta, seconda Chaparra di Michele Tiburzio e terza Mascherina di Gianni Schiavon. Primo gradino del podio nel categoria Echo per Grafite seguito da Fiordiluna e dal terzo Fraba di Renzo Giupponi. Nella categoria Delta, la più numerosa con 12 concorrenti primo si è classificato primo Barca III di Marco Regazzi seguito al secondo posto da Aldebaran di Paolo Valla e per terzo Pastina di Marco Galuppo. Ha vinto il primo posto nella categoria Charlie Julia di Roberto Bullo che ha tagliato prima di Orion, imbarcazione dell’armatore Alessandro Gurato e di White gost di Alessandro Zanon. Primo nella categoria Bravo è Pequena di Alberto Girardello, seguito da Lasse Maja di Gianfranco Marzocchi e da Ulisse di Renato Moro al terzo posto. Infine vince nella categoria Alpha Mago Merlino di Luca Tenderini seguito da Selz di Giovanni Tedesco e da Meridiana di Maguolo.

«Il vento ci ha aiutati è stata una giornata regalata – commenta il presidente del Diporto Velico Veneziano Michele Giorgiutti – in due ore e mezza la regata è stata conclusa. In seguito siamo stati accolti da Darsena Mosella e da Darsena San Felice che ringraziamo».

La veleggiata si è conclusa con la premiazione in Darsena Mosella. Un riconoscimento speciale, ovvero il guidone del Diporto Velico Veneziano, è stato offerto a Fabio Damele che lo scorso ha donato al DVV Estasi, un’imbarcazione Este 24, permettendo ai giovani soci di fondare un team e regatare nel campionato di minaltura. Ed è proprio la regata zonale di miniatura valida per la classifica del campionato della XII zona Veneto la prossima fida per il Dvv: il circolo la organizza per domenica prossima 25 giugno. Si faranno fino a un massimo di tre prove di giornata. È la prima tappa del campionato di minialtura di quest’anno che tocca Venezia.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.