IRENE TARI DA OGGI A OSTIA PER LA II TAPPA DEL CIRCUITO NAZIONALE

Nautica Editrice
Scritto da Nautica Editrice

Nella squadra del Club Vela Portocivitanova, debuttano i 13enni Samuel Calbucci e Riccardo Pianosi

Roma, 20 aprile 2018. Nel weekend in cui nel Lazio si festeggia il natale di Roma, il colorato mondo del kitesurf approda a Ostia in occasione della seconda gare del circuito nazionale TT-R (Twin Tip Racing), formula di competizioni a slalom, da quest’anno annessa fra le classi olimpiche della vela.

In gara anche Irene Tari, 15enne originaria di Terracina ma alfiere del Club Vela Portocivitanova Marche, che nell’ultimo biennio si è distinta in ambito nazionale e internazionale.

Allieva di Mattia Galeazzi, argento al campionato italiano giovanile e quinta al mondiale di Barra Grande di Bahia (Brasile) nel 2017, Irene Tari scende in acqua come testa di serie del ranking nazionale, dopo la vittoria della prima tappa, svoltasi a Crotone il 18 marzo scorso.

“Per la giovane kiter si tratta di una gara importante in cui dovrà mantenere la concentrazione e gestire la pressione di rivali molto agguerrite, a cominciare dalla campionessa iridata in carica, Sofia Tomasoni”, a sottolinearlo è Cristiana Mazzaferro, presidente del Club Vela Portocivitanova, ricordando che a Buenos Aires, il prossimo ottobre, si svolgeranno le Olimpiadi Giovanili e, dopo aver guadagnato la qualifica per nazione, l’Italia deve stabilire il nome di colei che la rappresenterà nel debutto a cinque cerchi del kitesurf.

“Questa classe è una novità per il movimento velico – continua Mazzaferro – e da quando il TT-R è divenuta specialità olimpica il livello è cresciuto molto in fretta all’estero ma anche in Italia, dove ci sono già alcune figure molto promettenti. La nostra società sta cercando di creare, tra le prime, una vera e propria squadra con un allenatore qualificato e alcuni ragazzi che vedremo in gara anche a Ostia”.

La rappresentativa civitanovese vede impegnate nelle acque capitoline le nuove leve Samuel Calbucci e Riccardo Pianosi, nati entrambi nel 2005, mentre il più esperto Filippo Marabini (classe 2003), che sarebbe tornato in questa occasione all’agonismo dopo una pausa durata diversi mesi, sarà assente a causa dell’otite.

 

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.