Il J24 La Superba al comando del 42° Invernale Altura e Monotipi di Anzio e Nettuno

Nautica Editrice
Scritto da Nautica Editrice
Ripartono i principali appuntamenti invernali ed è subito lotta fra il J24 del Centro Velico di Napoli della Marina Militare e il fuoriclasse ungherese Farkas Litkey al timone di Pelle Nera.
Anzio Nettuno. Nel week end appena concluso ha preso il via con successo una nuova edizione, la 42°, del Campionato Invernale Altura e Monotipi di Anzio e Nettuno, imperdibile appuntamento per chi vuole regatare in sicurezza anche nei mesi invernali in un campo di gara molto tecnico ed apprezzato. Ben ventuno gli equipaggi della Flotta J24 scesi in acqua ed è stata subito lotta serrata fra i protagonisti della passata edizione, ITA 416 La Superba timonato da Ignazio Bonanno (in equipaggio con Simone Scontrino, Alfredo Branciforte, Francesco Picaro e Vincenzo Vano) e Ita 447 Pelle Nera (Nettuno YC) armato da Paolo Cecamore e timonato dal campione del mondo 2014 della classe Soling, l’ungherese Farkas Litkey.
“E’ stato un buon inizio di Campionato- ha commentato il timoniere della Marina Militare, Bonanno -Nella regata d’apertura, vinta da Farkas Litkey e Paolo Cecamore, abbiamo chiuso al secondo posto a causa di una lieve collisione con il J24 timonato da Federico Miccio (Ita 216 Jumpin’jack Flash): quindi regata tutta a recupero fino al secondo posto. Nella seconda prova, invece, abbiamo vinto con un buon distacco dal secondo, Pelle Nera. In questa prima giornata, la Flotta J24 era un po’ meno numerosa rispetto a quella degli ultimi anni ma sempre di buon livello, e comunque è solo la prima tappa.” 
La classifica provvisoria stilata al termine della prima giornata vede al comando il J24 del Centro Velico di Napoli della Marina Militare (3 punti; 2,1) seguito da Ita 447 Pelle Nera (5 punti; 1,4) Ita 333 Daiquiri di Fabrizio Sabatini (Nettuno YC, 6 punti; 4,2). Quarta posizione per Ita 487 American Passage armato e timonato dal Capo Flotta di Roma Paolo Rinaldi (6,3 i parziali) ex aequo (9 punti) con Ita 191 Raggio Verde con Carmelo Savastano (Vela Club Palermo, 3,6).
Oltre alle avvincenti regate nel golfo di Anzio (in programma nelle giornate del 6 e 20 novembre, 4 e 18 dicembre, 15 e 29 gennaio, 12 e 26 febbraio e 12 marzo), al Campionato organizzato dal Circolo della Vela di Roma, dal Reale Circolo Canottieri Tevere Remo e dalla Lega Navale Italiana sez. Anzio, dal Nettuno Yacht Club in collaborazione con la Sezione Velica Marina Militare, l’Half Ton Class Italia e la Marina di Nettuno, sono previsti numerosi eventi collaterali a terra come il consueto pasta party al termine delle regate e seminari a tema che si svolgeranno durante tutto il periodo dell’Invernale. Per l’11 dicembre è prevista una premiazione per le prime classificate a quella data. Se al 15 gennaio non fossero state compiute almeno otto prove valide, verrà utilizzata come giornata di recupero il primo sabato utile nelle date del’ 11 febbraio o dell’11 marzo. 
Anche quest’anno, contemporaneamente all’Invernale, la Flotta romana J24 regaterà anche per il Trofeo Lozzi. Per la manifestazione voluta per ricordare l’entusiasmo, la generosità e la passione dell’armatore e timoniere del J24 ITA 428 prematuramente scomparso, è previsto un calendario differente articolato su cinque week end, uno al mese (19 e 20 novembre, 17 e 18 dicembre, 14 e 15 gennaio, 11 e 12 febbraio, 11 e 12 marzo). Eventuali prove di recupero saranno previste in data da definire, compatibilmente a quelle già in programma. Il segnale di avviso del sabato è previsto per le ore 12. Quando la giornata di regata del Trofeo Lozzi, coincide con quella del Campionato, le prove verranno classificate per entrambi gli eventi. 

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.