La Lunga Bolina & Coastal Race 2017

Nautica Editrice
Scritto da Nautica Editrice

Tutto pronto a Porto Rotondo per la prima edizione de La Lunga Bolina & Coastal Race Sardinia 2107, in programma dal 22 al 24 settembre. La regata, nata dalla collaborazione sportiva tra il Circolo Canottieri Aniene e lo Yacht Club Porto Rotondo, vedrà impegnate le barche d’Altura e i monotipi Este24.

 

Nello splendido Arcipelago de La Maddalena, con percorsi studiati per le diverse condizioni meteo e per le diverse caratteristiche delle imbarcazioni, la regata dell’Altura si svolgerà con la partenza dal Golfo di Porto Rotondo fino alle Bocche di Bonifacio, passando all’interno dell’isola di Caprera, Santo Stefano, La Maddalena, Spargi, Budelli, fino al pilone di Lavezzi, per poi ritornare indietro esterni a tutto l’Arcipelago fino a sud di Tavolara, girando l’isola di Molarotto, per il percorso più lungo di 100 miglia. I monotipi Este 24 si daranno invece battaglia con virate e strambate da Porto Rotondo fino alla secca Tre Monti, attraversando il passo delle Bisce e rientrando al punto di partenza per il percorso più lungo di 28 miglia, come ben dettagliato dai rispettivi bandi. Per i monotipi la Coastal Race Sardinia rappresenta anche la 5ª tappa del Circuito Nazionale, dove l’equipaggio giovanile del Circolo Canottieri Aniene tiene la testa della classifica.

 

Tra gli equipaggi di punta dei monotipi Este24 il campione nazionale in carica, Luca Tubaro su Aniene Young, ed il campione nazionale 2016, Gianluca Raggi, su Wasabino. Nella flotta d’Altura è presente tra gli altri il Sun Fast 36 Loli Fast Aniene, di proprietà di Davide Paioletti, che per l’occasione verrà armato dal circolo romano, capitanato da Alessandro Maria Rinaldi e da altri 5 soci del Circolo Canottieri Aniene, un equipaggio che ha già vinto il Campionato Italiano d’Altura 2011 e il Campionato Nazionale Este24 2016. Da Roma anche Chestress, il J109 degli armatori Giorgio Anserini e Leonardo Petti, che quest’anno alla Giraglia hanno vinto la combinata overall.

 

Per il fine settimana le condizioni meteo sono molto ballerine a causa di un fronte instabile che alterna momenti di bonacce a forti colpi di vento. Le barche d’altura, proprio per le avverse condizioni meteo marine del momento, stanno incontrando difficoltà a effettuare i trasferimenti sia dalla Sardegna che dalle coste del Tirreno.

La flotta degli Este24, già da alcuni giorni a Porto Rotondo, disputerà, oltre alla costiera di sabato 23, anche regate a bastone venerdì 22 e domenica 24 settembre 2017.

Nell’ambito della regata saranno ospitati tutti quegli equipaggi che avranno a bordo un membro diversamente abile, i quali regateranno su un percorso alternativo per aggiudicarsi il Premio “Handy…amo a vela”.

Oltre ai premi messi in palio dall’organizzazione e la tradizionale polo della regata, anche in questa occasione verrà istituito il premio “Occhio alla pinna”, ideato dalla Divisione Vela di Marevivo ed inserito in molte regate d’Altura, per l’avvistamento di cetacei, tartarughe, durante il percorso di regata.

 

Programma

 

Venerdì 22 settembre
– ore 09:00-12:00 Registrazioni e controlli
– ore 13:00 skipper briefing Monotipi
– ore 14:30 avviso regata a bastone monotipi
– ore 19:30 welcome LB&CRS17
– ore 20:00 crew party

 

Sabato 23 settembre
– ore 09:00 skipper briefing Monotipi

– ore 09:30 skipper briefing Altura

– ore 10:00 partenza Coastal Race monotipi (28/20mgl)

– ore 12:00 partenza Altura (100/70mgl)

– ore 19:30 arrivi Coastal Race

 

Domenica 24 settembre
arrivi altura, tempo limite ore 14:30
– ore 10:30 avviso partenza monotipi
– ore 16:00 premiazioni LB&CRS17

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.