LA MELGES 20 WORLD LEAGUE PROSEGUE CON IL SECONDO APPUNTAMENTO STAGIONALE A MIAMI

Nautica Editrice
Scritto da Nautica Editrice

Miami, 15 marzo 2018 – La flotta one design Melges 20 torna protagonista in questo fine settimana con il secondo dei sedici appuntamenti del circuito internazionale Melges 20 World League 2018.

Da domani e fino a domenica la sfida sarà nuovamente sul campo di regata di Miami. Qui si disputerà la “rivincita” del precedente duello che ha visto primeggiare, nella prima tappa stagionale World League, il campione del mondo in carica, lo statunitense Pacific Yankee di Drew Freides.

Nella tre giorni di regate in Florida saranno al via tutti i migliori specialisti Melges 20 tra i quali il detentore del trofeo 2017 Russian Bogatyrs di Igor Rytov, che vuole ritrovare da subito il ritmo vincente, lo stesso che ha caratterizzato la propria incredibile stagione scorsa, dopo il mezzo falso con un risultato fuori dalla top five nella regata di esordio. Punta alla vittoria anche il connazionale Nika di Vladimir Prosikhin (secondo la volta scorsa).

I colori azzurri saranno difesi da due equipaggi di grande esperienza e blasone all’interno della flotta: Mascalzone Latino di Achille Onorato, che occupa attualmente il terzo posto nella Melges 20 World League, e il veterano Dario Levi su Fremito d’Arja. Entrambi i team, insieme anche ad altri equipaggi del Vecchio Continente presenti a Miami (come il monegasco Raya di Matteo Marenghi Vaselli e il danese Upupup timonato da Bo Boje Pedersen) preparano nelle acque americane la propria stagione europea, dove si assegnerà anche il titolo di Campione del Mondo, non trascurando alcuna occasione di confronto a viso aperto con i migliori.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.