LA SECONDA GIORNATA DEI CAMPIONATI EUROPEI DELLE CLASSI OLIMPICHE 470, FINN ED RS:X

Daniele Carnevali
Scritto da Daniele Carnevali

Poco vento, lunghe attese in mare e alla fine poche regate per gli equipaggi impegnati nella seconda giornata dei Campionati Europei delle Classi Olimpiche 470 (Doppio), Finn (Singolo per equipaggi pesanti) ed RS:X (Tavola a Vela).
A Marsiglia, dove sono di scena Finn ed RS:X, la buriana di ieri ha lasciato spazio a una brezza leggera che non ha mai superato i 6 nodi (a fronte dei 37 registrati ieri, come ci ha raccontato il Tecnico federale Gigi Picciau). Tre le prove partite, solo una quella conclusa, la seconda, mentre le altre due sono state annullate dopo il primo giro perché la flotta era fuori target time. Una regata che Alessio Spadoni (CC Aniene) ha chiuso al 14mo posto – nella classifica generale dell’Europeo adesso è 17mo – mentre Filippo Baldassari (Fiamme Gialle) oggi è 33mo (13mo nella generale) e Matteo Savio (Società Triestina della Vela) 46mo.
Due le prove disputate dalla flotta maschile della Tavola RS:X, una da quella femminile e dagli Youth, anche in questo caso in condizioni limite, con vento tra i 4 e i 6 nodi, ma con risultati positivi per gli italiani: tra gli uomini, Daniele Benedetti (Fiamme Gialle) si mantiene tra i migliori grazie a un 17-4 di giornata ed è sesto, Mattia Camboni (Fiamme Azzurre) recupera fino al 13mo in virtù di un quarto e un terzo, mentre Flavia Tartaglini (Fiamme Gialle) è quinta nella classifica valida per il titolo Europeo (settima Open) dopo aver chiuso la regata di oggi al decimo posto. Tra gli Youth, Luca Di Tomassi (LNI Civitavecchia) mantiene la testa della classifica e dopo i tre primi di ieri oggi è quarto. Per domani era prevista una giornata di riposo, ma l’organizzazione sta prendendo in considerazione di recuperare le prove perse oggi, visto che è previsto l’arrivo di un Sud Est forte, che dovrebbe durare per almeno un paio di giorni.
Chiudiamo la nostra carrellata con i Doppi 470 a Montecarlo, che dopo un lungo rinvio sono scesi in acqua alle quattro del pomeriggio, riuscendo poi a disputare due prove, anche in questo caso in condizioni di vento leggero al limite della regolarità.
Molto bene tra le donne Elena Berta-Sveva Carraro (CC Aniene-Aeronautica Militare), che con un quinto e un terzo si portano al quinto posto della classifica, con Benedetta Di Salle-Alessandra Dubbini (YC Italiano) none e Ilaria Paternoster-Bianca Caruso (YC Italiano) 28me, mentre tra gli Uomini Giacomo Ferrari e Giulio Calabrò (Marina Militare) oggi chiudono la giornata con un 6-15 (settimi in classifica) e Matteo Capurro-Matteo Puppo (YC Italiano) sono 18mi (oggi 13-8). Per tutti loro, da domani, regate in Gold Fleet

sull'autore

Daniele Carnevali

Daniele Carnevali

Classe ’81, giornalista professionista approdato nella redazione di Nautica nel 2003. Appassionato di barche a vela e a motore, nel tempo libero si diletta a veleggiare a bordo del suo Fireball.

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.