LA “VECCHIA SIGNORA” METTE ANCORA UNA VOLTA IN RIGA I MODERNI MAXI YACHT

Nautica Editrice
Scritto da Nautica Editrice

Con l’ufficializzazione della graduatoria generale della categoria Mini Maxi Regata Crociera, dove Shirlaf risulta seconda classificata davanti a tante barche più moderne e tecnologiche (Supernikka, Wallyno, Atalanta III) la Nautor’s Swan assegna allo Swan 65 di Giuseppe Puttini il trofeo Swan Maxi Class, dedicato allo Swan meglio classificato alla Maxi Yacht Rolex Cup di Porto Cervo. “Questa manifestazione ha bisogno di vedere istituita una classe che separi le barche ‘classiche’ da quelle di più recente realizzazione, per vedere regate più combattute e divertenti sull’acqua tra imbarcazioni della stessa tipologia e dalle prestazioni simili”, dichiara Puttini nonostante la soddisfazione per il risultato

20 settembre 2017 – Lo Swan 65 Shirlaf di Giuseppe Puttini si aggiudica per la seconda volta il trofeo Swan Maxi Class, già conquistato nel 2015. Questo premio speciale è assegnato dal cantiere Nautor’s Swan in occasione della Maxi Yacht Rolex Cup di Porto Cervo allo Swan meglio classificato. Shirlaf se lo è quindi meritato grazie al suo secondo posto in classifica generale conquistato nella classe Mini Maxi Regata Crociera, di gran lunga la più numerosa nell’edizione di quest’anno con 15 barche partecipanti su una flotta totale di 46 imbarcazioni.

Per decidere l’assegnazione dello Swan Maxi Cup è stato necessario attendere la pubblicazione da parte dello Yacht Club Costa Smeralda (organizzatore della Maxi Yacht Rolex Cup) della classifica generale della classe Mini Maxi Regata Crociera. Inizialmente la graduatoria era stata elaborata solo con la flotta divisa in due categorie (Mini Maxi Regata Crociera 1 e Mini Maxi Regata Crociera 2).

In classifica generale, Shirlaf è preceduta solo dal Vallicelli 80 H2O di Riccardo De Michele, mentre alle sue spalle figurano, nell’ordine, lo Swan 651 Lunz Am Meer di Marietta Grafin Strasoldo, il Vismara-Mills 62 Supenikka di Roberto Lacorte e il Wally 80 Wallyno di Benoit de Froidmont. In pratica, in classifica generale tutti i primi tre classificati della categoria MMRC2 precedono tutte le prime barche della MMRC1.

Per il Red Devil Sailing Team, a bordo di Shirlaf, si tratta di una bella soddisfazione, dato che con uno Swan 65 armato a ketch del 1976 è riuscito ad avere la meglio su avversari con mezzi indubbiamente più moderni. Nonostante la felicità per questo risultato così clamoroso, Giuseppe Puttini rinnova il suo invito agli organizzatori della Maxi Yacht Rolex Cup di creare per le prossime edizioni (già a partire dal 2018) una classe dedicata alle barche più datate come la sua, per avere regate più divertenti, con confronti diretti sull’acqua con flotte più omogenee. 

L’equipaggio di Shirlaf alla Maxi Yacht Rolex Cup 2017
Giuseppe Puttini (timoniere), Pierluigi Fornelli (tattico), Giuseppe Montella (navigatore), Pietro Moschini, Vincenzo Race, Zio Vinz, Davide Innocenti, Stefano Selo, Danilo Margiotta, Mario Noto, Giovanni Scala (comandante), Giovanni Buono, Marzio Dotti, Nicolò, Francesco Izzo, Fabio Montefusco

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.