MARCO GRADONI VINCE UN’EDIZIONE DA RECORD DAVANTI A 1068 AVVERSARI

Nautica Editrice
Scritto da Nautica Editrice

Il campione del mondo in carica si aggiudica la 36esima edizione del Meeting del Garda Optimist. Grande successo di squadra per il Tognazzi Marine Village: alla vittoria di Gradoni si aggiunge infatti il nono posto di Niccolo Pulito nella categoria Cadetti (con 305 velisti in regata).
Marco Gradoni: “Più che per il numero dei partecipanti, è stato bello vincere una regata con così tante nazioni presenti”

Riva del Garda, 2 aprile 2018 – Marco Gradoni, il portacolori del Tognazzi Marina Village e campione del mondo in carica della classe Optimist (titolo iridato conquistato lo scorso luglio in Thailiandia) ha trionfato nella 36esima edizione del Meeting del Garda Optimist, l’evento organizzato dalla Fraglia della Vela di Riva del Garda che detiene il record del mondo certificato dal Guinness dei Primati per il più alto numero di partecipanti in una regata di una sola classe di barche.  Quest’anno (le regate si sono si sono disputate dal 29 marzo alla domenica di Pasqua dell’1 aprile) il numero totale di iscritti è arrivato addirittura a 1374 (1069 nella categoria Juniores e 305 nella categoria Cadetti) in rappresentanza di 33 nazioni.

Vittoria con punteggio pieno
Marco Gradoni non ha dato scampo ai suoi 1068 avversari vincendo ben cinque prove delle sei disputate. Considerando che con più di quattro regate svolte era possibile scartare il peggiore risultato della serie (un decimo posto nella seconda prova per il velista del Tognazzi Marine Village), Gradoni ha vinto il 36esimo Meeting del Garda Optimist a punteggio pieno. Meglio di così non poteva proprio fare! Il campione del mondo ha preceduto Davide Nuccorini e il lettone Attila Martins.

Le dichiarazioni di Marco Gradoni
“Sono felicissimo per la vittoria del Meeting del Garda Optimist, una regata davvero unica nel mondo alla quale avevo partecipato solo una’altra volta prima, nel 2016”, ha dichiarato Marco Gradoni. “La soddisfazione, più che per avere vinto davanti a un altissimo numero di concorrenti, è per avere battuto velisti provenienti da tante nazioni differenti”. Gradoni ha poi raccontato la sua regata: “L’unico passo falso l’ho commesso nella seconda prova, quando un salto di vento di oltre 20 gradi mi ha colto di sorpresa. Ho girato la boa di bolina in quarantesima posizione, ma poi sono riuscito a recuperare fino alla decima. Una bella esperienza, perché si impara molto di più in una prova così, in cui c’è da recuperare, che in una condotta in testa dall’inizio alla fine”. Il velista del Tognazzi Marine Village non si è infatti scoraggiato: “Non mi sono fatto prendere dall’ansia. In una regata con così tanti partecipanti, bisogna restare calmi, partire al centro della flotta cercando di controllare un po’ tutti senza tirare bordi strani ai lati del campo di regata”.

Il Tognazzi Marine Village era presente al 36mo Meeting del Garda Optimist con sette rappresentanti (cinque nella categoria Juniores e due nella categoria Cadetti) accompagnati dall’allenatore Simone Ricci. Ottima la prestazione dei Cadetti, con il nono posto di Niccolo Pulito e il tredicesimo di Alessandro Cirinei.

Il team del Tognazzi Marine Village al 36mo Meeting del Garda Optimist:
Marco Gradoni (1° Juniores)
Sophie Fontanesi (103° Juniores)
Jean Severin Giovine (223° Juniores)
Giorgio Mattiuzzo (466° Juniores)
Federico Maywald (498° Juniores)
Nicolo Pulito (9° Cadetti)
Alessandro Cirinei (13° Cadetti)

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.