Il trimarano italiano guadagna miglia verso Sud

 

Alle 08.00 UTC di mercoledì 28 novembre, raggiunto il quinto giorno di RORC Transatlantic Race, Maserati Multi 70ha riconquistato la prima posizione e fa rotta verso Ovest, navigando tra i 26 e i 28 nodi di velocità. Davanti a Giovanni Soldini e al suo equipaggio ci sono ancora 1545 miglia prima di raggiungere il traguardo, due miglia di vantaggio su PowerPlay, che prosegue verso Sud.

I due MOD 70 si scambiano di continuo il primo posto in classifica Line Honours Multiscafi, sin dalla partenza della regata, sabato 24 novembre: un vero e proprio match race oceanico.

Con vento costante da Est-Nord-Est tra i 18 e i 22 nodi di velocità, il Team italiano deve studiare il momento giusto per cambiare bordo. Lo skipper Giovanni Soldini spiega: “Si tratterà di strambare sui buoni, quando il vento gira più alla poggia, e prendere velocità. Abbiamo fatto due ottime strambate durante la notte: abbiamo guadagnato molto verso Sud con un angolo piuttosto buono e ora stiamo andando verso Ovest in fase con la rotazione dell’Aliseo. PowerPlayha invece fatto una scelta tecnica diversa e ieri sera ha strambato verso Sud 4 ore dopo di noi”.

Nel tardo pomeriggio di ieri, Maserati Multi 70ha trovato finalmente le condizioni giuste per sollevarsi sopra la superficie dell’acqua: “Siamo mure a dritta e per la prima volta siamo riusciti a volare bene per un paio d’ore,” racconta Giovanni Soldini. “Ora c’è un’onda ripida di due metri che ci dà fastidio per volare e dovremo rallentare, ma riusciamo comunque a tener testa a PowerPlay. Mure a sinistra, senza timone volante, soffriamo un po’.”

La regata, organizzata dal Royal Ocean Racing Club e giunta alla sua 5a edizione, è partita da Lanzarote, Canarie, sabato 24 novembre alle 12.00 UTC, e termina a Grenada, nei Caraibi, dopo 2995 miglia attraverso l’oceano Atlantico.

L’equipaggio di Maserati Multi 70, è composto da 7 velisti professionisti: a bordo del trimarano, con lo skipper Giovanni Soldini, ci sono gli italiani Guido Broggi (randista), Nico Malingri e Matteo Soldini (entrambi grinder e tailer); gli spagnoli Carlos Hernandez Robayna (tailer) e Oliver Herrera Perez (prodiere); il francese François Robert (pitman).