Partenza prevista sabato 20 ottobre

Il trimarano al via con un nuovo sistema di timoni

 

Maserati Multi 70è arrivato oggi alla Valletta, a Malta, pronto per partecipare alla 39aedizione della Rolex Middle Sea Race, la storica regata maltese che vedrà 149 barche tagliare la linea di partenza sabato 20 ottobre alle ore 11.00 locali (9.00 UTC).

 

Per questa edizione della regata, lo skipper di Maserati Multi 70Giovanni Soldini sarà accompagnato da un equipaggio di 7 persone:

  • Guido Broggi (ITA) – randista
  • François Robert (FRA) – pitman
  • Carlos Hernandez (ESP) – tailer
  • Matteo Soldini (ITA) – grinder e tailer
  • Oliver Herrera Perez (ESP) – prodiere
  • Nico Malingri (ITA) – grinder e tailer
  • Vittorio Bissaro (ITA) – tattico

 

Nella categoria MOCRA, insieme a Maserati Multi 70, sono presenti altri 5 team: l’italiano Ad Maiora, lo svizzero Allegra, il polacco R-SIXe, diretto rivale di Maserati Multi 70, il MOD 70 inglese PowerPlay(ex Concise 10) con skipper Ned Collier Wakefield.

 

La Rolex Middle Sea Race, organizzata dal Royal Malta Yacht Club, festeggia quest’anno il 50oanniversario dalla prima edizione del 1968. Il percorso della regata, lungo circa 606 miglia, è un giro antiorario della Sicilia, che passa a nord di Stromboli, a ovest di Favignana e Pantelleria e a sud di Lampedusa, prima di ritornare al traguardo alla Valletta.

Il record di velocità appartiene a George David che nel 2007, a bordo di Rambler, ha tagliato il traguardo in 47 ore, 55 minuti e 3 secondi.

 

Maserati Multi 70è pronto a mettere alla prova in campo agonistico il nuovo sistema di timoni sviluppato negli ultimi mesi dal progettista Guillaume Verdier e dal Team della barca per affrontare il problema degli impatti con oggetti galleggianti. A causa infatti delle gravi condizioni di inquinamento dei mari, il rischio di subire danni causati dalla collisione con detriti è molto alto.

Durante i tre mesi in cantiere a La Trinité-sur-Mer è stato inserito un sistema di fusibile che permette al timone di sollevarsi in caso di shock. Dopo i lavori a bordo Giovanni Soldini e il Team di Maserati Multi 70hanno svolto numerosi test e prove in mare per mettere a punto tale sistema, progettato per la prima volta per i timoni a T.