Un maestrale ballerino ha caratterizzato la giornata di esordio della tappa scarlinese delle Melges 20 World League, mentre una leggera brezza da ovest ha soffiato nel secondo giorno. Quattro le prove portate sin qui a termine. In testa alla classifica dopo due giornate il team statunitense Pacific Yankees, seguito dai polacchi di Mag Tiny e dall’italiano Calvi Network. Trentuno i team in gara, provenienti da 8 nazioni.

 

Marina di Scarlino, 26 maggio 2018 –

Il Club Nautico Scarlino ospita anche quest’anno una tappa dell’agguerritissimo circuito Melges 20.

A darsi battaglia nelle acque del golfo di Follonica trentuno team con a bordo alcuni dei più celebri tattici della vela mondiale.

Due le giornate di gare sin qui disputate, entrambe aperte con una piacevole colazione, offerta da Rigoni d’Asiago e Lavazza, deliziando così i team partecipanti, prima di scendere in mare.

Dopo le prime quattro prove, si assicura il primo posto il team di Drew Freides, campione del mondo 2017, che conduce la classifica con due primi posti, un quinto e un secondo.

Ad incalzarlo il team polacco di Mag Tiny (4-2-4-11) lo segue, distanziato di 12 punti. Segue, l’italiano Calvi Network, di Carlo Alberini (5-3-15-6), che con la disputa della 4’ prova supera il team vincitore della prima tappa del circuito, poco più di un mese fa nelle acque di Forio d’Ischia, Brontolo, di Filippo Pacinotti.

Si è trattato di due giornate complesse, a causa di venti leggeri e di direzione instabile che hanno obbligato il Comitato di Regata, presieduto da Carlo Giuliano Tosi, a studiare attentamente le condizioni per permettere la disputa di regate regolari.

Il celebre maestrale del golfo di Follonica, infatti, dopo aver soffiato durante i giorni di allenamento, si è dimostrato timido e poco deciso.

Domenica 27 l’ultima giornata per la flotta dei Melges 20, che cederanno il testimone al monotipo di casa Melges di 32 piedi. Saranno, infatti, i Melges 32, a dare spettacolo nelle acque del golfo nel weekend 1-2-3 giugno.

Non resta quindi che attendere la giornata conclusiva per vedere decretati i vincitori. CLICCA QUIper la classifica provvisoria dopo 4 prove.

L’evento è stato organizzato dal Club Nautico Scarlino, con il supporto tecnico di Marina di Scarlino, Resort Baia Scarlino e Scarlino Yacht Service, e la collaborazione tecnica di Rigoni di Asiago.