Gran finale alla Marina di Scarlino per l’Act 2 della Melges 20 World League, circuito che vede così assegnata la tappa maremmana al team statunitense Pacific Yankees.

Le tre prove odierne, disputate con venti meridionali sui 10-16 nodi, hanno permesso di portare a termine sette prove totali. Vince il team USA Pacific Yankees.

 

Marina di Scarlino, 26 maggio 2018 –

Leader della classifica provvisoria sin dal primo giorno, si aggiudica il gradino più alto del podio il team di Pacific Yankees, di Drew Freides, con alla tattica l’atleta britannico Paul Goodison (1-1-5-2-11-5-6 i parziali). Il team nordamericano è campione mondiale in carica della classe.

Al secondo posto il team polacco Mag Tiny, dell’armatore Krzysztof Krempec, che schiera alla tattica il croato Tome Basic. Conquista il gradino più basso del podio, il russo Nika, di Vladimir Prosikhin, con Michele Ivaldi a chiamare le virate, che, dopo un avvio poco brillante (12-18) non è più uscito dalla top five, conquistando due primi posti, due secondi e un quinto.

Amaro in bocca per Filippo Pacinotti (Brontolo), vincitore della tappa precedente del circuito, che si deve accontentare del 5’ posto, pur avendo vinto l’ultima prova.

Il primo posto tra i corinthian (amatori) viene conquistato da Marco Giannini di Siderval.

La Giuria è stata presieduta da Claudio Uras, e il Comitato di Regata da Carlo Giuliano Tosi.

Cala quindi il sipario sulla flotta dei Melges 20, che passano il testimone ai Melges 32, che saranno a dare spettacolo nelle acque del golfo nel weekend 1-2-3 giugno.

CLICCA QUI per la classifica finale.

L’evento è stato organizzato dal Club Nautico Scarlino, con il supporto tecnico di Marina di Scarlino, Resort Baia Scarlino e Scarlino Yacht Service, e la collaborazione tecnica di Rigoni di Asiago.