Platu 25 – Domani al via la seconda tappa del circuito nazionale

Daniele Carnevali
Scritto da Daniele Carnevali

Partirà domani la seconda tappa del circuito nazionale Platu 25, che quest’anno si svolgerà interamente in Sicilia per preparare il mondiale di Mondello, in programma a fine settembre. Sarà Trapani a ospitare questa seconda tappa, che vedrà la partecipazione di 24 team: “In Sicilia si sta concentrando tutta la flotta italiana per essere preparati al mondiale, che si svolgerà a fine settembre – le parole del presidente della Classe Patu 25, Edoardo Barni -. C’è molto interesse anche da parte di equipaggi di altri continenti, tutto ciò anche grazie a Francesco Macaluso, un professionista affermato nell’organizzazione di eventi in Sicilia. Sono molto contento, c’è molto interesse. Il Platu 25 è una barca divertentissima, molto tecnica, amata da tutti i più bravi e la Classe si sta consolidando a livello internazionale. Addirittura, il cantiere che produce attualmente la barca è in Thailandia. Tanto per farvi capire, la segretaria generale vive a Vladivostok e lì c’è una bella flotta di 15-20 barche, così come in Giappone e nella stessa Thailandia. La vitalità della Classe Platu 25 è confermata dalla validità della barca e da tutti gli uomini della Classe, sempre più affezionati a questa imbarcazione. I favoriti per il torneo? I siciliani sono molti bravi, la prima tappa è andata a Brera Hotel’s, oggi sono arrivati qui Euz II Villa Schinosa e Five For Fighting 3, le altre barche di punta nostre. Ci saranno poi delle sorprese perché si sta imbarcando tutta gente brava. C’è spazio per tutti per divertirsi”.

Il vincitore della prima tappa, Alberto Wolleb, armatore di Brera Hotel’s, ha introdotto la regata di domani: “Sono previste condizioni di tempo medio-leggero, contrariamente alle abitudini di Trapani. Si sono aggiunte delle imbarcazioni molto forti, come Euz II Villa Schinosa o Five For Fighting 3. Non sarà facile lottare contro di loro. In condizione di vento medio sono tutti bravi e sarà quindi molto difficile. Saranno fondamentali le partenze. Le possibili sorprese? Ci sono molti equipaggi locali validi, c’è un equipaggio catanese molto forte, Jhaplin 007, e potrebbe anche inserirsi il trapanese Luigi Ciaravino con la sua Asail Prima. La Classe Platu 25 ha resistito alla crisi perché formata da armatori molto appassionati e abbiamo mantenuto uno zoccolo duro molto consistente. Dopo Trapani andremo a Sciacca, dove troveremo vento molto forte e la cittadina è molto bella, genuina”.

Il programma prevede oggi la registrazione di tutte le imbarcazioni mentre domani la prima regata è prevista alle 12.00. Il torneo terminerà domenica e l’ultima gara non potrà iniziare oltre le 15.25.

sull'autore

Daniele Carnevali

Daniele Carnevali

Classe ’81, giornalista professionista approdato nella redazione di Nautica nel 2003. Appassionato di barche a vela e a motore, nel tempo libero si diletta a veleggiare a bordo del suo Fireball.

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.