Platu 25 – Trapani – Giorno 1, Euz II Villa Schinosa subito in testa, battaglia per il terzo posto

Daniele Carnevali
Scritto da Daniele Carnevali
È stato il vento il protagonista della prima giornata di regate della seconda tappa del circuito nazionale Platu 25, in corso a Trapani fino a domenica. La partenza, inizialmente prevista per le 12.00, è stata rinviata finché il vento non si è improvvisamente alzato a 10 nodi. Un vento però irrequieto e indomabile, che ha costretto il Comitato di Regata a un richiamo generale subito dopo la partenza, con molte imbarcazioni oltre la linea e con un vento ruotato nuovamente. Il secondo tentativo è andato meglio ed Euz II Villa Schinosa si è portato subito in testa, seguito da Five For Fighting 3 di Tommaso De Bellis. I primi due hanno dettato i tempi ma, alle loro spalle, è stata bagarre. Menef8 Parallelo 38 e Brera Hotels si sono date battaglie fin dalla prima boa. Sorpassi e controsorpassi finché, al traguardo, è stato il proprio Menef8 Parallelo 38 ad avere la meglio per soli 9 secondi: “Con loro ci siamo sorpassati due volte di bolina e, proprio all’ultima bolina, siamo stati bravi a leggere la rotazione del vento verso sinistra, riuscendo così a superarli proprio all’ultimo – ha dichiarato Giuseppe Angilella, timoniere di Menef8 Parallelo 38 -. Siamo abbastanza soddisfatti: dopo aver fatto una bella partenza, abbiamo tenuto il lato destro e speravamo anzi che pagasse ancora di più la scelta. L’obiettivo nostro è arrivare sul podio ma, per fare ciò, dovremo essere costanti. È stato strano non aver trovato vento perché solitamente ce n’è parecchio qui e il Comitato di Regata ha fatto benissimo ad accorciare la prova”. Dopo Brera Hotels troviamo la Marina Militare con Ghibli, seguito dai siciliani Jhaplin 007 e Asail Prima. Il presidente della classe, Edoardo Barni, si è classificato ottavo con Bonaventura. Chiudono la classifica Giuggiola, Adrenalina, Birbante e Ladybug. Domani le regate partiranno alle 11.00 con l’obiettivo di disputarne ben 4: “Il meteo ci incoraggia per domani – ha commentato il presidente del Comitato di Regata, Mario De Grenet -. Con le condizioni avute oggi, è andata anche bene, facendo una prova. Abbiamo provato a partire ma abbiamo dovuto subito dare un richiamo generale poiché il vento era saltato di 30-40 gradi. Abbiamo così deciso di fare un percorso di tre bastoni per poterla, nel caso, abbreviare e così è stato quando il vento, saltato di 70 gradi, ci ha costretto ad accorciare la regata”.

sull'autore

Daniele Carnevali

Daniele Carnevali

Classe ’81, giornalista professionista approdato nella redazione di Nautica nel 2003. Appassionato di barche a vela e a motore, nel tempo libero si diletta a veleggiare a bordo del suo Fireball.

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.