Con il favore di due splendide giornate di sole di vento, durante il weekend del 19-20 maggio si sono tenute le cinque regate conclusive del Campionato Primaverile dell’Adriatico della Classe Platu 25, organizzato dal Club Nautico Senigallia, che ha visto UKA UKA trionfare davanti a Nannarella.

Tre le prove disputate sabato 19 maggio in condizioni di onda formata e vento fresco di maestrale sui 10 – 12 nodi, che hanno messo alla prova i sei equipaggi sul percorso a “bastone” di poco meno di un miglio, impegnati in numerose virate e strambate, per la durata di circa 45 minuti per ogni regata: UKA UKA si metteva subito in evidenza aggiudicandosi tre primi posti e ponendo una seria ipoteca sul campionato.

Domenica 20 maggio le condizioni meteomarine si presentavano abbastanza simili ma con meno onda e vento da maestrale sugli 8 nodi, in attenuazione, e i Giudici di Regata facevano svolgere due prove portando così il numero complessivo delle regate a 12, come previsto dal Campionato: con altri due primi posti, UKA UKA vinceva la competizione imponendosi d’autorità su tutti gli altri equipaggi.

La classifica finale del Campionato Primaverile dell’Adriatico della Classe Platu 25, al netto delle due prove peggiori “scartate” o non valide, registra le seguenti posizioni:

1° ITA 250 – UKA UKA – Moretti – Assonautica Ancona (10 punti)

2° ITA 322 – NANNARELLA – De Martinis – CV Vento Forte (19 punti)

3° ITA 439 – ZASE 2 – Betti – CN Senigallia (35 punti)

4° ITA 427 – BERTI’N – Bertini – CN Senigallia (36 punti)

5° ITA 191 – FANDANGO – Manfredi –  CN Senigallia (37 punti)

6° ITA 607 – NESSUNO – Alessandrini – CN Senigallia (50 punti)

Con la complicità di una piacevole serata di gala con cena, offerta sabato dal Club Nautico Senigallia, tutti i regatanti hanno dichiarato il loro unanime consenso  a replicare il prossimo anno la loro partecipazione alla nuova edizione del Campionato Primaverile dell’Adriatico della Classe Platu 25, che si candida così a diventare un appuntamento fisso della vela agonistica di  quelli da non mancare.