POLE POSITION ITALIANA NEL GRAN PREMIO DI XIAMEN DI XCAT

Nautica Editrice
Scritto da Nautica Editrice

ALFREDO AMATO E DANIELE MARTIGNONI CONQUISTANO IL PRIMO POSTO IN GRIGLIA SULLA LORO BARCA “CACCIA ENGINEERING”

Xiamen, 27 Ottobre 2017. C’è stato un cambio di programma per il terzo appuntamento del mondiale UIM XCAT World Championship: nel primo dei tre giorni di evento le barche sono scese in acqua non solo per una sessione di libere, ma anche per contendersi il giro più veloce e la posizione in griglia per la gara di domani.

E le sorprese non sono mancate: su mare mosso, con vento che rinforzava e onda già vicina al metro, la pole è stata conquistata dal team Al&Al – Caccia Engineering, con Alfredo Amato e Daniele Martignoni che hanno realizzato un giro perfetto fermando il cronometro a 2:50:805, quattro decimi davanti agli australiani di Blue Roo e agli emiratini di Victory Team.

Le condizioni del mare, con vento in crescita e onda in aumento, hanno costretto I commissari UIM, gli ufficiali di gara e i team a consultarsi al termine della Q1, regolarmente disputata su 35 minuti, e decidere di terminare le qualifiche per motivi di sicurezza. In questo modo I tempi segnati al termine della sessione si sono rivelati quelli definitivi.

Primo a partire sarà quindi l’equipaggio di Caccia Engineering, seguito da Team Australia e da Victory: con questi ultimi in lotta diretta per la leadership nel campionato, sarà sicuramente uno start emozionante. Dietro di loro, ottimo quarto Giovanni Carpitella in coppia con lo svedese Joakim Kumlin, a bordo della barca che porta il nome dello sponsor locale “Miphere Xiamen”.

Un entusiasta pubblico cinese è accorso a migliaia ad affollare le tribune durante la pole position, ma ancora prima per presenziare alla cerimonia di apertura, che ha visto il presidente UIM Raffaele Chiulli sul palco a fianco delle Autorità locali e degli organizzatori locali “Baia Blu d’Oriente”.

Alfredo Amato e Daniele Martignoni sono entusiasti della pole, ma tengono i piedi per terra: “Abbiamo avuto anche fortuna”, dice Amato, “ma siamo rimasti sempre concentrati al massimo. Durante i due giri non abbiamo aperto bocca, focalizzandoci completamente sulle prestazioni in queste onde”.

“E’ un recupero fantastico il nostro” aggiunge Martignoni “se pensiamo che fino a ieri eravamo senza un motore (perso in acqua la scorsa domenica in gara). Ieri abbiamo trovato il motore nuovo e lo abbiamo montato appena in tempo. Oggi era la prima volta che correvo in vere condizioni da offshore, e siamo già stati più veloce di tanti piloti e team con grande esperienza. E’ incredibile. Ma la gara è domani”.

E su questo certamente ha ragione, con Gara Uno del Gran Premio XCAT di Xiamen che partirà domani alle 15:30 (9:30 CET).

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.