Seconda tappa del Circuito Nazionale J24: altre tre prove nella seconda giornata a Livorno

Daniele Carnevali
Scritto da Daniele Carnevali
Il J24 della Marina Militare La Superba sempre più al comando. 
Domani la conclusione per i J24 impegnati nella Settimana Velica Internazionale – Accademia Navale e Città di Livorno.
Livorno. Con altre tre regate portate a termine in una giornata di sole, con onda e vento sui 14/15 nodi, è proseguita nel tratto di mare davanti all’Accademia Navale di Livorno la seconda tappa del Circuito Nazionale J24, manifestazione organizzata dalla Lega Navale Italiana Sezione di Livorno nell’ambito Settimana Velica Internazionale – Accademia Navale & Città di Livorno, la nuova sinergia sviluppatasi tra l’Accademia Navale, il Comune di Livorno e i circoli velici cittadini per promuovere lo sport della Vela, il turismo e la Marina Militare.
In un campo di regata difficile e impegnativo, i quindici equipaggi J24 si sono comunque divertiti e impegnati al massimo regalando al pubblico che ha seguito le prove da terra spettacolo e coinvolgimento. 
Per il ITA 416 La Superba, il J24 del Centro Velico di Napoli della Marina Militare timonato da Ignazio Bonanno (in equipaggio con Francesco Ciccio Linares, Vincenzo Vano, Francesco Picaro e Alfredo Branciforte), altre tre vittorie che vanno ad aggiungersi a quelle della giornata d’apertura (5 punti; 1,1,1,1,1,1 i parziali) e che confermano la leadership del J24 della Marina Militare nella classifica provvisoria.
Al secondo posto della classifica provvisoria Ita 212 Jamaica armato e timonato dal Presidente della Classe Italiana J24, Pietro Diamanti (CNMCarrara, 16 punti; 2,4,7,6,2,2) che risale dalla quarta posizione della giornata precedente. Terzo Ita 489 Valhalla di Fabio De Rossi (CN Brenzone, 19 punti; 4,2,12,2,3,8), anche lui in risalita dalla quinta posizione. Seguono nell’ordine Ita 371 J-Oc armato e timonato dal Capo Flotta del Garda, Fabio Apollonio (S.Triestina V; 24 punti; 3,3,5,10,8,5 i parziali) e Ita 304 Five for Fighting J co-armato da Tommaso De Bellis Vitti ed Elia Masi (LNI Monopoli, 25 punti; 11,6,6,4,5,4).
Scivola, invece, dal terzo al sesto posto Ita 400 Capitan Nemo co-armato da Domenico Brighi e dal Capo Flotta J24 della Romagna, Guido Guadagni (CV Ravennate; 6,5,2,11,6,7) ex aequo a 26 punti con ITA 473 Magica Fata co-armato da Viscardo Brusori e dal timoniere Massimo Frigerio (CN Cervia). 
Il Comitato di Regata è presieduto da Alessandra Virdis coadiuvata da Riccardo Incerti, Gabriella Matteucci e Mario Forgion.
In serata è prevista la cena offerta a tutti gli equipaggi. La manifestazione, articolata su nove regate, si concluderà domani (martedì 25 aprile) con le ultime tre regate in programma e la cerimonia della premiazione.
Archiviata la manche labronica l’attenzione sarà rivolta all’appuntamento clou della stagione 2017: il Campionato Nazionale Open J24 in programma dal 23 al 28 maggio presso la LNI sez. di La Maddalena. 
In questa occasione, la Classe J24 ha stipulato un’importante convenzione con Moby LineTirrenia per il trasporto delle imbarcazioni dai porti di Genova, Livorno e Civitavecchia, con destinazione Olbia. Significativi accordi sono stati raggiunti anche con le strutture ricettive.

sull'autore

Daniele Carnevali

Daniele Carnevali

Classe ’81, giornalista professionista approdato nella redazione di Nautica nel 2003. Appassionato di barche a vela e a motore, nel tempo libero si diletta a veleggiare a bordo del suo Fireball.

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.