IL SOLARIS 42 UNICA APRE LE OSTILITÀ ALLA SOLARIS CUP

Daniele Carnevali
Scritto da Daniele Carnevali

Oggi la prima regata costiera dedicata ai 34 yacht del cantiere friulano

Porto Rotondo, 3 giugno 2017 – Riprende da dov’era terminata, la Solaris Cup, che in questi giorni anima lo Yacht Club Porto Rotondo con l’ormai classico raduno annuale, protagonisti trentaquattro esemplari tra i 32’ e i 72’ di lunghezza, a rappresentare la gamma del prestigioso cantiere friulano.
E’ infatti Unica, il Solaris 42 vincitore dell’edizione 2016, a primeggiare nella prima regata costiera, disputata oggi tra le isole dell’arcipelago della Maddalena. Lo yacht di nazionalità maltese, sempre condotto da Jamie Sammut, ha vinto in tempo compensato dopo la regata di 20 miglia corsa tra le isole di Soffi, Mortorio e Mortoriotto dopo la boa di disimpegno posta all’altezza di Capo Figari.
Nella difficoltà di gestire il vento da est, sud est molto leggero, che non ha mai superato i 10 nodi, ha trovato le strategie giuste il Solaris 72 tedesco Anka 3, primo in tempo reale dopo un’ora e 14 minuti di navigazione, in leggero vantaggio sul Solaris 55 italiano Stay Away di Luca Clerici, nuovo gioiello del cantiere di Aquileia al debutto nell’appuntamento sardo.
Dopo l’applicazione dei compensi, dietro Unica si attestano lo svizzero Swiss Nautic Two e l’inglese Italian Job IV.
Domani alle 12 è in programma la seconda e ultima regata, in bilico tra condizioni simili a quelle odierne e una perturbazione da nord ovest incombente.

 

sull'autore

Daniele Carnevali

Daniele Carnevali

Classe ’81, giornalista professionista approdato nella redazione di Nautica nel 2003. Appassionato di barche a vela e a motore, nel tempo libero si diletta a veleggiare a bordo del suo Fireball.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.