TECNOLOGIA E SFIDE VELICHE AL MEETING FEVA A GARGNANO SUL GARDA

Daniele Carnevali
Scritto da Daniele Carnevali

BOGLIACO  – Le giovani speranze veliche di mezza Europa si sono presentate lungo le rive del Garda bresciano per il  2° Meeting Internazionale di Pasqua del doppio Rs Feva, valido per il trofeo Centrale del latte di Brescia, prima grane regata internazionale per la stagione 2017. A vincere le due gare gare d’esordio è stato l’equipaggio della repubblica Ceca composto da Jakub Dobry e Tereza Dobra, skipper della città di Plzen (Boemia), vice Campioni d’Europa 2016, già secondi anche lo scorso anno sempre a Gargnano  Ad inseguire sono i team del Circolo Circolo Vela Sarnico del Sebino  (Bergamo), il Circolo Nautico di Brenzone (Verona) e della Canottieri Garda di Salò. Le regate andranno avanti fino a sabato. La gara del CV Gargnano ha offerto anche spazio alla sperimentazione   tecnologia grazie  ad una nuova serie di test della  maglietta della salute realizzata dall’azienda bresciana Xeos, che si basa sulla tecnologia  del Remote System Control con 9 parametri vitali (battito cardiaco, respirazione, postura, sudorazione) trasmessi su un dispositivo Video ad un centro di soccorso. Nella giornata di giovedì il capo d’abbigliamento è stato indossato dall’equipaggio della Canottieri Garda di Salò sotto la guida dell’allenatore Josha Camilli. Interessanti i risultati; il test è stato il secondo in ambito mondiale dopo quello effettuato durante la Centomiglia Velica del 2016.

sull'autore

Daniele Carnevali

Daniele Carnevali

Classe ’81, giornalista professionista approdato nella redazione di Nautica nel 2003. Appassionato di barche a vela e a motore, nel tempo libero si diletta a veleggiare a bordo del suo Fireball.

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.