L’allenatore Simone Ricci e la velista Sophie Fontanesi fanno parte della squadra italiana che partecipa al campionato europeo della classe Optimist, in svolgimento da oggi a venerdì prossimo a Scheveningen. “Un campo di regata molto difficile, in mare aperto e con forti correnti. Ma la nostra selezione è competitiva, tranne il cibo non teme nulla”

Roma, 25 giugno 2018 – Inizia oggi in Olanda, a Scheveningen, il campionato europeo della classe Optimist, con le regate che si disputeranno fino a venerdì 29 giugno e con in regata 264 giovani velisti (tutti di età inferiore a 15 anni) in rappresentanza di 44 nazioni (sono ammessi anche concorrenti da fuori l’Europa e quindi ci sono velisti iscritti dall’Argentina, Australia, Brasile, Canada, Colombia, Giappone, Kuwait, Nuova Zelanda, Singapore, Stati Uniti).

La selezione italiana è composta da sette velisti, quattro maschi e tre femmine (tutti della categoria Juniores, di età compresa tra 12 e 15 anni), tra cui figura Sophie Fontanesi del Tognazzi Marine Village. Suoi compagni di squadra sono: Claudia Quaranta (C.V. Bari), Alice Ruperto (C.V. Crotone), Alex Demurtas (F.V. Riva) , Kim Magnani (S.N. Laguna), Pietropaolo Orofino (R.Y.C.C. Savoia) e Lorenzo Pezzilli (C.V. Ravennate). Team Leader della spedizione è Marcello Meringolo e Team Representative è Norberto Foletti.

L’Associazione Italiana Classe Optimist ha scelto Simone Ricci, 28 anni, allenatore della squadra agonistica Optimist del Tognazzi Marine Village, per la carica di Direttore Tecnico della Nazionale. “Sono onorato di potere rappresentare ancora una volta l’Italia in un campionato europeo Optimist”, afferma Ricci, che ha già ricoperto il ruolo di coach degli Azzurri all’Europeo in Bulgaria lo scorso anno. “L’impegno è difficile, ma anche molto stimolante. Le sfide mi piacciono”. Per Simone Ricci, l’investitura di Direttore Tecnico della Nazionale Optimist rappresenta il riconoscimento dei suoi prestigiosi risultati ottenuti da allenatore. In forza al Tognazzi Marine Village dal 2013, tra i suoi maggiori successi spicca ovviamente il titolo mondiale vinto lo scorso anno da Marco Gradoni.

Simone Ricci non si sbilancia su un pronostico degli azzurrini all’Europeo Optimist in Olanda che inizia oggi, ma afferma: “Il livello dei velisti italiani è molto alto, quindi la squadra è competitiva. Per questo campionato europeo abbiamo selezionato i migliori, emersi da una selezione di ben 17 prove disputate in due regate, a Porto Rotondo e a Gaeta. Ognuno dei sette velisti in regata in Olanda ha i suoi punti di forza e i suoi punti deboli, ma come squadra siamo completi. Dopo tutto, chi generalmente è bravo con vento forte, nel corso delle selezioni è riuscito a prevalere anche nelle regate con arie leggere e viceversa”.
Come sarà il campo di regata si Scheveningen? “Molto impegnativo, in mare aperto, caratterizzato da forti correnti. Inoltre, quell’area geografica è caratterizzata da continue perturbazioni, si passa dall’estate all’inverno e indietro più volte nella stessa giornata. Ma l’unica preoccupazione per noi è il cibo, per il resto non temiamo nulla”, conclude ridendo Simone Ricci.

Dopo l’Europeo olandese e prima di accompagnare, a fine agosto, Marco Gradoni al Mondiale Optimist di Cipro, Simone Ricci dirigerà tre clinic (allenamenti di alta specializzazione) di cinque giorni per i velisti della classe Optimist, durante i quali i partecipanti potranno affinare le tecniche di conduzione e di tattica. I clinic sono organizzati per velisti di livello e sono già arrivate adesioni da Grecia, Ungheria, Ucraina, Svizzera e Spagna. I primi due si svolgeranno al Tognazzi Marine Village di Ostia dal 13 al 17 luglio e dal 20 al 24 luglio. Il terzo, organizzato sempre dalla Marine Village Academy, si terrà dall’8 al 13 agosto sul lago di Garda, presso le strutture del Circolo Vela Arco.