La sera di venerdì 10 agosto nel salone dello Yacht Club Santo Stefano il comandante Daniele Busetto, ventennale collaboratore di NAUTICA, ricorderà gli anni in cui Gianni Agnelli, accanto alle sfide imprenditoriali, affrontava anche quelle di uomo amante della navigazione sportiva e da diporto, dando impulso ai cantieri navali italiani. Nel 15 ° anno dalla scomparsa dell’Avvocato, il conferenziere intratterrà i soci e gli invitati del Circolo con la proiezioni di foto e brevi filmati, alcuni inediti. Interverranno il dott. Lupo Rattazzi, penultimo figlio di Susanna Agnelli e Alfredo Alocci, capomarinai dell’Avvocato per decenni.

La conferenza verrà svolta sulla base del lungo articolo realizzato dal comandante Busetto per il numero 669 di gennaio scorso di NAUTICA, dove emerge l’immagine di un uomo che amava più del mare il vento, con il quale voleva continuamente misurarsi. Con lo scritto per la prima volta sono state documentate tutte le barche che ha avuto l’Avvocato e tutte le sfide che ha affrontato in mare: dagli offshore degli anni 60, passando per Azzurra nella prima Coppa America per l’Italia del 1983, dal Destriero con il record della traversata atlantica nel 1992, alla vittoria del Fastnet e al trionfo nella regata per il Giubileo della America’s Cup del 2001.

Al termine della conferenza il comandante Busetto, grazie a documenti a lui pervenuti da chi è stato al fianco di Gianni Agnelli fino alla fine, mostrerà il rendering dello yacht di 47 metri dei Cantieri Lürssen  di Bremen-Vegesack nel nord della Germania che il Senatore a vita aveva commissionato nell’ultimo periodo della sua vita pur  malato e debilitato, imbarcazione predisposta per l’appontaggio e decollo di un elicottero che avrebbe dovuto sostituire il noto F100, costruzione poi sospesa al momento della  scomparsa dell’Avvocato.

ARTEMARE News

0564810336 – 3396930708