Oggi giovedì 25 giugno le donne e gli uomini di mare di tutte le nazioni festeggiano la Giornata Mondiale del Marittimo – Day of Seafarer

istituita dall’International Maritime Organization,  con la Risoluzione n. 19 adottata nel corso della Conferenza diplomatica svoltasi a Manila nelle Filippine dal 21 al 25 giugno 2010. Si è voluto così esprimere apprezzamento e gratitudine alla Gente di mare di ogni parte del mondo per il loro contributo unico al commercio marittimo internazionale, all’economia mondiale ed alla società civile nel suo complesso.

 L’Organizzazione marittima internazionale, in acronimo IMO  International Maritime Organization è un istituto specializzato delle Nazioni Unite incaricato di sviluppare i principi e le tecniche della navigazione marittima internazionale al fine di promuovere la progettazione e lo sviluppo del trasporto marittimo internazionale rendendolo più sicuro ed ordinato. Le convenzione dell’IMO con i paesi membri prevedono degli standard riguardanti le regole per prevenire gli abbordi in mare – COLREG, gli standard di costruzione e compartimentazione delle navi, nonché le dotazioni antincendio, impiantistiche, di sopravvivenza e salvataggio – SOLAS, la formazione e certificazione del personale marittimo STCW. Inoltre, l’IMO definisce i protocolli per le indagini sugli incidenti marittimi seguiti dalle autorità per la sicurezza del trasporto dei paesi firmatari della convenzione sulla navigazione civile internazionale. La sua sede a Londra e l’Italia è rappresentata da un Ammiraglio delle Capitanerie di Porto/Guardia Costiera.

 Mare calmo e venti favorevoli da parte di Artemare Club e NAUTICA a tutti i lavoratori e alle lavoratrici della categoria e in particolare a quelli e a quelle dell’Associazione Marittimi Argentario che operano sul mare, ma anche per e con il mare.