Cannes Yachting Festival 2019: Al via il salone della svolta

Redazione Nautica
Scritto da Redazione Nautica

Si è aperto ieri a Cannes, sotto un vero e proprio nubifragio, quello che possiamo definire il salone nautico della svolta. Per la prima volta infatti, l’organizzazione ha sdoppiato l’evento, separando il settore  dalla vela da quello del motore. Il primo è rimasto nella sede storica del Vieux Port, nel cuore della città; il secondo è stato traferito a Port Canto, sulla sponda est della grande baia di Cannes. Vedremo nei prossimi giorni quanto abbia pagato questa scelta. Quello che possiamo dire oggi, al primo vero giorno di affluenza del pubblico, che i motivi di interesse sono per il momento espressi dai numeri: 638 barche in acqua, dai 2,40 metri a oltre i 50; di  queste, 100 sono a vela; ben 219 novità di cui 122 in anteprima mondiale. E nel comparto vela, abbiamo individuato da subito la conferma di una tendenza del mercato manifestatasi già da qualche anno, ovvero il forte incremento dei catamarani, che occupano ampi spazi lungo le banchine.

Oggi grande affluenza di pubblico sin dalla mattina, con lunghe file ai vari ingressi a causa dei pochissimi varchi elettronici installati per motivi di sicurezza. Ed è un motivo  – speriamo l’unico – di lamentela a proposito della separazione fra vela e motore. Chi ha già passato i controlli all’ingresso di un’esposizione, pur prendendo una navetta interna come abbiamo fatto noi, deve obbligatoriamente rifare i controlli di sicurezza che, in alcune ore del giorno, soprattutto la mattina, possono creare file lunghissime.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE