Nell’ambito delle numerose iniziative di aggiornamento sulle tematiche del settore presentate alla Seatec_Compotec Academy, si è tenuto ieri il SEMINARIO miniMuRiCo2020 “Compositi e tecnologie correlate nell’ingegneria civile e architetturaorganizzato dal Professor Angelo Di Tommaso dell’Università di Bologna nel contesto di AICO,Associazione Italiana Compositi.

Il convegno ha affrontato temi legati all’impiego di materiali compositi in opere di ingegneria civile e architettura, argomenti di grande attualità in un momento di fragilità delle grandi infrastrutture viarie italiane e per la conservazione e ripristino di costruzioni in aree soggette a sisma, con interventi di primarie aziende quali G&P Intech, Sismocell-Reglass, Fip International, Domus Costruzioni.

Grazie agli accordi degli Organizzatori di Compotec con il Consiglio Nazionale degli Ingegneri e con l’Ordine degli Architetti della provincia di Massa Carrara,  i 42 partecipanti – equamente divisi in 21  architetti e  21 ingegneri – avranno diritto a 7 CFP (crediti Formazione Professionale) per architetti e 6 crediti CFP per ingegneri.

Nel corso del seminario si è discusso  di sicurezza delle infrastrutture, protezione dei beni architettonici, sicurezza nelle scuole, rigenerazione urbana e territoriale, dispositivi antisismici, con gli interventi del Prof. Ing. Angelo di Tommaso, Presidente AICO et Università di Bologna e Presidente della prima sessione alla quale hanno partecipato inoltre: Prof. Francesco Focacci (Università e-Campus), Prof. Giovanni Castellazzi (AICO e Università di Bologna), Ing. Alberto Grandi, Ing. Giorgio Giacomin (G&P Intech), Ing. Domenico Brigante (Olympus FRP).

Alla seconda sessione, presieduta dal Prof. Gentilini e dal Prof. Castellazzi, hanno partecipato: Prof. Arch.Ing. Salvatore Russo, Arch. Ileana Ippolito (Università IUAV Venezia),     Dr.Ing.PhD Alessandro Martelli, esperto in prevenzione sismica, Dr.Ing.PhD Michele Palermo (Università di Bologna) Ing. M.G. Castellano (FIP Int’l), Ing. Giorgio Giacomin (G&P Intech), Ing. Andrea Pollini (Sismocell-Reglass H.T.Srl).

 

Questo convegno segna un’importante tappa nell’espansione di Compotec verso campi di applicazione differenziati, in particolare l’edilizia, che sempre di più si avvale di materiali compositi per il rinforzo delle strutture sfruttandone le caratteristiche meccaniche, la leggerezza e la incorruttibilità.