Punta Ala (Gr), 31 maggio 2004 Prima regata nelle acque di Punta Ala per l’assegnazione del titolo di Campione Europeo IMS. Le 45 barche in gara, divise in 3 raggruppamenti, si sono sfidate su un percorso a bastone di 10 miglia, disputato con 6-7 nodi di vento, calati poi a 3 (direzione 290° e poi 270°). Nel gruppo A, quello delle barche più grandi (superiori a 50 piedi), si è affermato il JV 57′ Tau-Ubs dello spagnolo Javier Banderas con l’olimpionico Luis Doreste al timone; 2° Bribon di Josè Cusì e 3° QQ8 World Cargo. Giornata negativa per Orlanda Olympus, il Farr 53′ dell’armatore milanese Alessandro Pirera con Tommaso Chieffi al timone. Per loro solo l’11° posto in classifica. Nel gruppo B, invece, (barche ‘medie’), vittoria della svizzera Near Miss della coppia di fuoriclasse francesi Therry Peponnet/Francois Brennac; 2° la spagnola Forum Filatelico con il timoniere Gonzalo Araujo, 3° Naos con Pietro fiamminghi; Telefonica con Vasco Vascotto al timone è 4° e Lorenzo Bressani campione europeo in carica è 5° su Raiffeisen Capital Management. Le barche iscritte rappresentano 7 Paesi: Spagna, Grecia, Austria, Uruguay, Svizzera, Repubblica Ceka e Italia. Domani (cioé oggi, ndr) è in programma la regata lunga a partire dalle ore 11.00, il cui percorso sarà deciso dalla giuria in mattinata: saranno da percorrere 160 o 180 miglia e l’arrivo è previsto nella giornata di mercoledì.